Filiera

Dopo tre aperture nella Svizzera tedesca, la catena di farmacie con il marchio Zur Rose – il distributore elvetico cui fa capo la farmacia online DocMorris e la piattaforma europea di parafarmacia Promofarma (accessibile dall’Italia in una versione in lingua) – sbarca ora nei cantoni francofoni della Confederazione. La prima inaugurazione sarà a Crissier, nel Vaud, all’interno di un centro commerciale Migros (la principale insegna svizzera della gdo) come le tre precedenti farmacie, a Berna, Basilea e Zurigo. Non per caso, perché il concept della catena è proprio quello dello “shop-in-shop”, il negozio nel negozio. La strategia, in particolare, è quella di utilizzare queste farmacie come parte di una rete ben più estesa che integra online e offline: negli esercizi Zur Rose, recita la pubblicità del gruppo, farmaco ed extrafarmaco vengono venduti agli stessi prezzi praticati dal distributore su internet, cioè con sconti medi del 12% sui farmaci con obbligo di ricetta e fino al 40% sui sop e sui prodotti per la salute.

 

 

In tutte le farmacie della catena, inoltre, i clienti possono impostare il percorso di acquisto secondo le proprie preferenze: acquistare online e ritirare nella farmacia del centro commerciale, oppure acquistare nel punto vendita e chiedere la consegna a casa. Anche per questo, gli esercizi Zur Rose si caratterizzano per superfici di vendita contenute, perché la vetrina più estesa è rappresentata dall’online e il magazzino è quello del distributore. Nella logica della multicanalità, in altre parole, il grossista svizzero propone un modello di farmacia che è la “proiezione” fisica delle risorse del gruppo, che in Germania è oggi il primo rivenditore di farmaci otc in Germania.

Anche la partnership con Migros va ben al di là del semplice “shop in shop”. A luglio infatti Zur Rose e Medbase, gruppo della sanità privata controllato da Migros che offre prestazioni mediche e sanitarie a più di 450mila assistiti, hanno annunciato un’intesa che assegna alle farmacie del distributore la fornitura in esclusiva dei farmaci agli ambulatori e centri specialistici di Medbase. In diversi dei suoi centri commerciali, inoltre, l’insegna della gdo elvetica ha aperto palestre per il fitness e la riabilitazione, dunque le farmacie Zur Rose saranno in una posizione privilegiata anche per sfruttare queste sinergie.

I piani del distributore elvetico mirano all’apertura di una trentina circa di esercizi “shop-in-shop” e il gruppo ha chiuso il primo semestre di quest’anno con un fatturato in crescita del 28%, a 771,8 milioni di franchi svizzeri. Nella Confederazione, in più, il mercato dei farmaci gode di buona salute e ha chiuso il 2018 in crescita del 2,2% rispetto all’anno precedente (a quasi 6 miliardi di franchi).

Recent Posts