Autotest covid: in attesa dei tamponi, sierologici già in fuga verso negozi e supermercati

Mercato

In attesa che dal prossimo mese sbarchino sugli scaffali di farmacie e canali del retail gli autotest con tampone antigenico della cinese Xiamen Boson Biotech, distribuiti in Europa dall’austriaca Technomed e notificati nelle settimane scorse dal ministero della Salute per l’uso non professionale, crescono supermercati e negozi che propongono i sierologici modello self test venduti finora soltanto dalle farmacie. A segnalare insegne e punti vendita sono gli stessi farmacisti titolari, con post e foto pubblicati sui social network: la prima a proporli sarebbe stata l’insegna del discount Eurospin, ma a ruota ne sono subito seguite altre come Conad e, più di recente, Carrefour. Al di fuori del mass-market, poi, c’è chi ha visto gli autotest IgG/IgM in vendita anche negli autogrill e in esercizi al dettaglio come le tabaccherie.

 

Prima foto: un espositore di autotest in un supermercato Conad. Il cartello, con l’indicazione «offerta limitata», lascia supporre che si tratti di una fornitura estemporanea.
Seconda foto: una locandina con l’autotest Biosynex in un Carrefour. Lo stesso prodotto è attualmente in vendita anche sul sito e-commerce dell’insegna.

 

Tra i primi ad aver portato i sierologici nel retail ci sarebbe Eurosirel, società milanese specializzata nella produzione e distribuzione di parafarmaci a marchio (cerotti, garze, patch cosmetici): l’azienda già commercializza da tempo i suoi prodotti nella gdo e nel commercio al dettaglio, con il decollo del mercato dei self test (in poco più di un trimestre le vendite in farmacia hanno totalizzato più di 11 milioni di euro, dice Iqvia) Eurosirel è sbarcata sugli scaffali di supermercati e Autogrill grazie ad alcune forniture ottenute dalla francese Biosynex e dall’elvetica Prima Lab.

Si tratterebbe in ogni caso di un’operazione a termine, come d’altronde lascia intendere la foto pubblicata su Facebook (in alto a sinistra) che ritrae un espositore Eurosirel in un supermercato Conad: in bella evidenza, si può osservare il cartello con l’avvertimento «offerta limitata». Potrebbe essere invece più stabile la disponibilità dei sierologici Biosynex nei punti vendita Carrefour: come si desume dall’immagine a destra, il prodotto non è riconfezionato ma reca il packaging originale, il che fa supporre una fornitura diretta dal produttore (che ha sede in Francia esattamente come l’insegna). Per di più Carrefour propone in vendita l’autotest anche sul proprio sito di e-commerce, a un prezzo che è quasi la metà di quello praticato nei supermercati (9,90 vs 18,90 euro).

Da questa settimana, invece, sono ricominciate le forniture a Federfarma.co, che con l’autotest Prima Lab in co-branding (marchio Profar) a dicembre aveva di fatto aperto il mercato in farmacia dei self test sierologici. L’out of stock si può dunque considerare chiuso, anche perché Prima Lab ha promesso ulteriori forniture pure nelle settimane a venire.

Altri articoli sullo stesso tema
Send this to a friend