Federfarmaco aggiunge tre referenze alla sua linea di autotest a marchio

Brand

Pandemia e distanziamenti continuano a limitare pesantemente l’attività diagnostica delle strutture sanitarie e degli studi di medicina generale, dove si susseguono i rinvii di esami e visite non urgenti. Si apre allora per le farmacie del territorio un’importante opportunità, quella di rispondere con una gamma strutturata di test autodiagnostici alla crescente domanda delle famiglie italiane di strumenti di bassa complessità per gestire a casa prevenzione e salute. E’ per questo motivo che Federfarmaco, la società di servizi delle cooperative dei farmacisti, ha aggiunto alla sua linea di otto self test a marchio Profar tre nuove referenze: autodiagnosi vitamina D, per il rilevamento semi-quantitativo della Vitamina D; autodiagnosi celiachia, per la determinazione di anticorpi anti-Dgp IgA e IgG; autodiagnosi ferro, per la rilevazione dei livelli di ferritina.

«Di facile impiego grazie al pratico sistema pungidito, i tre prodotti sono dispositivi medico-diagnostici in vitro e forniscono un risultato attendibili ed in tempi rapidi in tempi rapidi (dieci minuti, cinque nel caso del test per la ferritina)» spiega Alessandro Rosso direttore marketing di Federfarmaco. I test si rivolgono a tre mercati dai numeri sicuramente interessanti: per quanto concerne la celiachia, i dati dicono che gli italiani colpiti dalla patologia sono probabilmente 600mila, ma soltanto 200mila risultano attualmente diagnosticati; le anemie da carenza di ferro interessano circa il 13% degli italiani, ossia 13 milioni e mezzo di persone circa, tra i quali 300mila bambini in età prescolare; infine, l’insufficienza di vitamina D rappresenta un problema per l’80% della popolazione e riguarda un adolescente su due con meno di 16 anni.

Da non trascurare, poi, la sensibilità verso le spese per la salute che covid ha generato nella gran parte degli italiani: come riferisce il Rapporto Coop 2020 sui comportamenti dei consumatori di casa nostra, le famiglie dichiarano di essere pronte ad aumentare le spese per la salute nel corso di quest’anno. Le tre referenze sono da venerdì scorso in consegna alle cooperative associate a Federfarmaco, da oggi (lunedì 22 febbraio) sono a disposizione delle farmacie clienti.

 

Recommended Posts
Send this to a friend