In Filiera

Quante speranze hanno le farmacie del territorio di competere con i grandi colossi dell’online – da DocMorris ad Amazon – direttamente sul loro terreno, quello dell’e-commerce e del recapito a domicilio? Parecchie secondo i farmacisti titolari di Linda, network tedesco di 1.100 farmacie indipendenti (in Germania sono vietate le catene di capitale) facente capo a Mvda, la più importante cooperativa del Paese (più di 3.200 esercizi associati). Nei mesi scorsi, infatti, l’insegna ha presentato Linda 24/7, una piattaforma di servizi per l’e-commerce che comprendono il “click&collect” (ordina e ritira) e il recapito a domicilio degli acquisti.

Rispetto ad altri progetti, l’originalità di Linda 24/7 sta nel fatto di aver lasciato alle singole farmacie la gestione di contatti e ordini. Il progetto, in sostanza, non prevede “marketplace” che operano in concorrenza con le farmacie del circuito: ogni esercizio continua a gestire i clienti e i loro ordini, in modo da preservare il rapporto fiduciario tra assistito e farmacista. Linda 24/7, in sostanza, è una piattaforma che rimane in background e interviene soltanto quando è necessario: se il cliente acquista un farmaco online e lo vuole ricevere a casa (in Germania è consentita la vendita online anche dei medicinali con ricetta), Linda assicura la consegna in giornata per conto della farmacia grazie alla partnership con Phoenix, gruppo della distribuzione intermedia presente in Italia con Comifar. Se invece il paziente preferisce ordinare via web e andare a ritirare in farmacia, Linda assicura all’esercizio associato la disponibilità dei prodotti, sempre entro la giornata. E’ il cosiddetto click&collect, che per il network rappresenta finora l’opzione preferita dai tedeschi che ricorrono all’e-commerce: «In questo modo» dicono a Linda «possono ritirare personalmente la spesa ed eventualmente approfittare dei consigli del farmacista».

L’obiettivo del programma, comunque sia, è quello di fornire alle farmacie tedesche gli strumenti per essere sintonizzate anche con quella fetta di pubblico che sempre più spesso ragiona in modalità “omnicanale”. Non a caso, tra i servizi di Linda 24/7 c’è anche un programma di fidelity e couponing digitale. «Grazie a questo programma» ha detto alla Deutsche apotheker zeitung Volker Karg, componente del cda di Linda per il marketing e le vendite «le nostre farmacie usufruiranno di un importante vantaggio sulle anonime e-pharmacy che vendono per corrispondenza».

Il riferimento, neanche troppo velato, è alla farmacia online DocMorris, che dall’Olanda fa concorrenza alle apotheken tedesche con forti sconti sugli etici. Ma fa paura anche lo spettro di Amazon, che guarda caso nel settembre scorso era presente con uno stand a Expopharm, il salone della farmacia di Düsseldorf.

 

 

 

 

Recommended Posts