Invecchiamento del cane: farmacista protagonista nel consiglio di un’integrazione mirata

Post sponsorizzato

Nell’ultimo appuntamento con la veterinaria pubblicato su Farma Mese ottobre e come sempre realizzato in collaborazione con Msd Animal Health, si è affrontato il tema dell’invecchiamento del cane, offrendo utili suggerimenti al farmacista nella relazione con il pet owner, che si trova ad accompagnare il suo animale anche nella delicata fase della vita anziana.

Il dottor Stefano Corbetta, medico veterinario consigliere dell’Ordine dei medici veterinari della provincia di Milano e consigliere della Federazione regionale ordini medici veterinari della Lombardia, spiega innanzitutto che non esiste un’età precisa e univoca per definire l’animale vecchio, in quanto è la taglia a stabilire la vita media del cane e l’età che, indicativamente, può raggiungere: maggiore è la taglia dell’animale, più precocemente raggiungerà la soglia geriatrica.

Oggigiorno, grazie a diversi fattori (cure maggiori, alimentazione migliore, stili di vita più salutari e molto altro ancora) i cani raggiungono più spesso un’età avanzata, rispetto al passato: quelli di piccola taglia vivono in media dai 15 ai 18 anni; quelli di taglia media arrivano ai 13-14 anni; i cani di taglia grande e gigante ai 9-11 anni.

Proprio come nell’uomo, la vecchiaia arriva come un lento processo di alterazioni a livello fisico e comportamentale: declino delle capacità funzionali degli organi dell’animale, diminuzione della massa muscolare, velatura dello sguardo, comparsa di peli bianchi e riduzione dell’udito, difficoltà nella masticazione e nella digestione. In particolare, al cane anziano bisogna fornire tutti i nutrienti essenziali alla sua salute: in primis proteine di elevata qualità, così da avere gli amminoacidi per il suo mantenimento e ridurre al minimo le perdite dei tessuti magri. Anche vitamine (soprattutto A, E e quelle del gruppo B) e Omega-3 e 6 sono molto importanti nella dieta del cane anziano, per la loro azione antinfiammatoria, immonoregolatrice e neuroprotettiva.

Il farmacista può farsi portatore di queste informazioni importanti per il proprietario di un animale in là con gli anni e può essere consulente qualificato nel consiglio di un’integrazione mirata, sempre con la supervisione del medico veterinario. Anche il sistema immunitario si modifica nell’animale con l’avanzare dell’età e anche in quest’ambito la farmacia può offrire soluzioni mirate al pet owner, così da accompagnare il proprio cane in questa delicata fase della vita.

 

Recommended Posts
Send this to a friend