Brand

Le cure primarie e la presa in carico del paziente cronico sono il livello assistenziale in cui mira a collocarsi Health Hub, il nuovo format di Cvs Pharmacy che mette assieme farmacia dei servizi e retail clinic. Lo ha detto Tom Moriarty, responsabile policy e affari esterni del gruppo americano, nel suo intervento al 22° summit economico di Wall Street Project. «Con i servizi personalizzati della farmacia e quelli ospedalieri della retail clinic» ha detto «Health Hub offre ai pazienti cronici un’assistenza migliore, perché li segue passo dopo passo nel percorso di cura e riduce i costi sanitari»

A riferire delle dichiarazioni di Moriarty è un articolo della rivista specializzata Drug Store News, che offre l’opportunità di ritornare sul progetto di Cvs (Pharmacy Scanner ne aveva già dato notizia qui) per approfondirne contenuti e finalità. Nel suo intervento, infatti, Moriarty ha fornito diversi esempi del tipo di assistenza che i pazienti trovano negli Health Hub (attualmente ne sono stati inaugurati tre, tutti nella zona di Houston). «A un malato di diabete» ha detto «possiamo fornire consigli sullo stile di vita e sulla dieta alimentare. Chi è affetto da Bpco, invece, può rivolgersi al terapista della respirazione per ricevere consigli personalizzati ed essere aiutato a monitorare la propria condizione».

«Circa l’80% della spesa sanitaria sostenuta attualmente» ha detto ancora Mortiarty «se ne va a causa di cronicità come il diabete e le patologie cardiovascolari. Allo stesso tempo, il numero di statunitensi interessati da tali malattie è in continua crescita». La strategia del gruppo è dunque quella di studiare una risposta che dia risultati misurabili in termini di salute attraverso una nuova gestione delle malattie croniche. «E i farmacisti» ha assicurato «saranno in prima linea nello sviluppo di tale progetto».

Il nuovo format intanto ha guadagnato velocemente l’attenzione di una buona parte della stampa americana, specializzata e non. E’ in caso del web magazine Insider, che è andato a visitare uno dei Hub di Cvs Pharmacy e per trarne una fotogallery di indubbio interesse anche per i lettori italiani di Pharmacy Scanner. Eccola.

 

1. L’ingresso al Cvs Health Hub di Houston. I due claim sulla porta di sinistra dicono «Più servizi per la tua salute» e «Migliaia di nuovi prodotti».

2. Valicato l’ingresso, il visitatore si imbatte nell’usuale offerta di cosmetici e snack che caratterizza tutte le farmacie-drugstore americane. Un cartello in bella vista elenca i servizi per la salute offerti da Health Hub e invita a contattare il “care concierge”, l’assistente al percorso di cura.

3. L’area dei servizi occupa l’intera ala destra dell’Hub ed è annunciata dal desk di MinuteClinics, l’insegna delle retail clinic di Cvs Heath. Il gruppo ha già aperto circa 1.100 MinuteClinics nei suoi drugstores.

4. Accanto al desk di MinuteClinics  c’è la postazione del “care concierge”, l’assistente ai percorsi di cura: il suo compito è quello di indirizzare i clienti verso diversi servizi, aiutarli a capire quali sono le prestazioni disponibili con la loro assicurazione sanitaria o assisterli nell’utilizzo di dispositivi e apparecchi.

5. Le tecnologie godono di particolare spazio nell’Hub. Un banco fornito di diverse postazioni tablet consente ai visitatori di provare un’ampia selezione di app per la salute e giochi didattici per i più piccoli.

6. Poi ci sono le postazioni per test e autoanalisi di prima istanza. Questa stazione Higi può monitorare pressione sanguigna, pulsazioni, peso e Bmi.

7. Dietro al desk di MinuteClinic comincia l’area degli ambulatori.

8. I servizi offerti comprendono screening e prelievi del sangue e sono gestiti da infermieri o medici. Al momento le prestazioni si limitano alle analisi di prima istanza e alle visite per disturbi minori, ma i progetti sono quelli di prendere in carico anche le visite routinarie dei pazienti affetti da patologie come diabete o apnea del sonno.

9. In prossimità del banco della farmacia c’è la stanza riservata al counselling, dove i farmacisti possono vaccinare,  fornire consigli ai cronici sulle loro terapie, assistere coloro che cercano di smettere di fumare.

10. La stanza si trova in posizione strategica, a destra del banco farmacia e a sinistra del desk del “care concierge”, che si intravede in fondo.

11. I piani del gruppo mirano a destinare il 20% dello spazio di ogni Hub ai servizi sanitari, compresa la vendita di attrezzature mediche come girelli e deambulatori.

12. Secondo il rapporto National Health Expenditures, più di 64 miliardi di spesa sanitaria Usa se ne vanno in attrezzature e presidi medici. Diverse catene di farmacie e anche Amazon mostrano particolare interesse per questo mercato.

13. L’Hub dispone anche di sale benessere dove vengono ospitate lezioni di fitness o yoga, oppure corsi di dietologia o altro ancora.

14. Le sale sono attrezzate con tutto ciò che serve per piccoli seminari o meeting.

15. Con il format Health Hub, Cvs si pone anche l’obiettivo di mantenere i pazienti in salute e ridurre i ricoveri. E’ una delle priorità che derivano dalla recente acquisizione della compagnia sanitaria Aetna. Il cartello dice: “Chiedi a un farmacista sui vaccini per gli adolescenti sopra i 13 anni”

Recommended Posts