Mercato

Cosmofarma Exhibition, la fiera leader della farmacia, ed Exposanità, Mostra internazionale per la sanità e l’assistenza, saldano i propri palcoscenici per proporre a operatori e aziende della salute un percorso espositivo dai contenuti ancora più ricchi. E’ quanto promette l’intesa con cui ad aprile le società organizzatrici dei due eventi – BolognaFiere-Cosmoprof e Senaf  – hanno dato vita a Bos srl, newco alla quale tanto il socio di maggioranza (Bolognafiere Cosmoprof, che partecipa con il 51%) quanto Senaf (49%) hanno conferito marchi e asset delle due manifestazioni..

L’operazione, recita un comunicato diffuso dall’ente fieristico bolognese «permetterà di unire il know how di due eventi imprescindibili per gli operatori del settore della salute e della sanità, allo scopo di affrontare al meglio le nuove sfide del mercato». «Prima avevamo due fiere separate» spiega a Pharmacy Scanner Gianfranco Ferilli, amministratore delegato di Bos «Cosmofarma, la principale manifestazione a livello europeo rivolta alla farmacia, ed Exposanità, il secondo evento del settore in Europa dopo Medica. Ora, invece, i due appuntamenti condividono la struttura organizzativa e dall’edizione 2020 avranno in comune un giorno di esposizione, il venerdì».

L’obiettivo, continua Ferilli, è quello di proporre ai visitatori dei due saloni una panoramica di prodotti e servizi dedicati alla salute ancora più ampia e ricca. «Il farmaco è uno strumento di prevenzione e cura» ricorda l’amministratore delegato di Bos «di qui la scelta di saldare le due manifestazioni e fare così di Bologna la capitale della salute, grazie anche al Sana, il salone internazionale del biologico e del naturale (in programma nel capoluogo emiliano dal 6 al 9 settembre, ndr)».

«Saremo ben lieti di rinnovare la partnership strategica con Federfarma, Fofi e Utifar per sviluppare ulteriormente il settore della salute».

Recommended Posts