Consumatore

Per più di un italiano su due il vetro è la materia da preferire nella produzione dei contenitori per cosmetici (lo afferma il 56% dei connazionali) e profumi (53%). L’indicazione arriva dall’indagine condotta da InSites tra i consumatori di cinque Paesi europei (Germania, Francia, Italia, Spagna e Regno Unito): preferisce il vetro per le referenze del comparto beauty il 77% degli intervistati, perché è un materiale sostenibile (47%), perché è inerte e quindi non disperde sostanze chimiche (44%), perché preserva al meglio qualità e caratteristiche del contenuto (46%) e infine per la raffinatezza che conferisce ai prodotti (21%). Tra gli italiani, invece, l’85% ritiene che i contenitori in vetro conservino meglio qualità e fragranza del contenuto, il 73% lo considera il materiale per conservare più sicuro e l’86% sostiene che dà prestigio al prodotto.

Per Marco Ravasi, di Assovetro, la ricerca conferma la crescente sensibilità al “green” che caratterizza i consumatori di cosmetici. «In Italia c’è sempre più consapevolezza che le scelte di acquisto impattano sull’ambiente» ricorda «fa piacere quindi che questa tendenza si riscontri non solo nei comparti tradizionali ma anche nella cosmetica, che sta diventando un’area di forte interesse per le aziende del vetro». Confermano i dati del settore, che danno la produzione di flaconi in vetro (compresa quella per la farmaceutica) in crescita del 4% nel 2018.

Recommended Posts