Wba vende Alliance Healthcare al colosso AmerisourceBergen. Restano fuori Italia e Germania

Filiera

Walgreens Boots Alliance si appresta a cedere Alliance Healthcare e le sue attività europee dell’ingrosso farmaceutico ad AmerisourceBergen, colosso Usa della distribuzione intermedia di farmaci e servizi sanitari. Lo prevede l’accordo annunciato ieri dalle due società con un comunicato stampa che riporta i contenuti chiave dell’intesa: il valore della transazione ammonta a 6,5 miliardi di dollari, dei quali 6,2 cash e il restante in azioni ordinarie di AmerisourceBergen, che consentiranno a Wba di accrescere la propria quota nel gruppo (di cui è già il maggiore azionista con una partecipazione di quasi il 30%; inoltre nel cda di AmerisourceBergen siede Ornella Barra, co-chief operating officer di Walgreens).

Alliance Healthcare serve in Europa circa 115mila farmacie con oltre 300 magazzini distribuiti in 11 nazioni, tra le quali Regno Unito, Francia, Spagna, Olanda e Norvegia. Ci sarebbero anche Germania e Italia, ma i due Paesi non rientrano nel “deal”: nel caso tedesco, l’esclusione si deve alla joint venture in cui a luglio sono definitivamente confluite Alliance Healthcare Deutschland e Gehe Pharma Handel (gruppo McKesson), in base a un’intesa stipulata un anno fa dalle due case madri; l’Italia, invece, è rimasta fuori perché nel nostro Paese Alliance Healthcare non fa capo a Wba ma alla lussemburghese Sprint Lux Holdco 3, che a sua volta appartiene per il 91% ad Alliance Santé Participations, la holding di Barra e Pessina, e per il 9% a Walgreens. Resta fuori dall’accordo anche la Cina, Paese nel quale il gruppo intende continuare a investire.

«Con l’acquisizione di Alliance Healthcare da parte di AmerisourceBergen» si legge nel comunicato «Walgreens Boots Alliance potrà concentrarsi ancora di più sull’espansione delle attività nel proprio core business, il retail della farmacia, ampliando l’offerta di salute per pazienti e clienti e accelerando ulteriormente il conseguimento delle sue priorità strategiche». La cessione delle attività distributive ad AmerisourceBergen, inoltre, comporterà un ampliamento degli accordi commerciali già in essere: l’intesa per il mercato americano viene prorogata fino al 2029, nel Regno Unito Alliance Healthcare Uk – sotto la nuova proprietà – rimarrà partner per la distribuzione alle farmacie Boots fino al 2031.

«La transazione» commenta Stefano Pessina, executive vicechairman e ceo di Walgreens Boots Alliance «alimenterà investimenti futuri più elevati per la crescita e la trasformazione delle nostre attività principali nel retail della farmacia e nella salute». «Estendiamo il nostro raggio d’azione nella distribuzione farmaceutica con un’ampia e approfondita offerta di servizi» aggiunge Steven Collis, chairman, presidente e amministratore delegato di AmerisourceBergen «sono lieto di accogliere in AmerisourceBergen il team di Alliance Healthcare, che è leader nel settore. Insieme, potremo realizzare lo scopo della nostra società, che è quello di lavorare per un futuro più sano». L’operazione, che dovrebbe concludersi entro la fine dell’esercizio fiscale 2021 di AmerisourceBergen, è soggetta alle consuete approvazioni regolamentari.

Altri articoli sullo stesso tema
Send this to a friend