Valore Salute, nel 2022 avanti tutta sulla digital transformation per aumentare traffico e scontrini

Filiera

Valore Salute, la rete del gruppo Comifar che raccoglie 810 farmacie in tutta Italia (con l’unica eccezione della Val d’Aosta e la concentrazione maggiore in Lombardia e Puglia), punterà sul “phygital” e sull’integrazione dei touchpoint per generare nuovo traffico e incrementare gli scontrini. E’ una delle principali novità annunciate nella convention del network, organizzata “in remoto” il 6-7 ottobre scorso per presentare agli affiliati i progetti della rete per l’anno nuovo. La premessa di fondo chiama direttamente in causa i cambiamenti impressi dalla pandemia nei comportamenti di consumo: i percorsi di acquisto hanno subito una profonda trasformazione e le logiche con cui vengono letti gli scaffali non sono più quelli di prima, i tempi di permanenza si sono ridotti.

«Vanno riscritte le mappe» spiega a Pharmacy Scanner Giuseppe Brambilla, manager di Valore Salute «dobbiamo capire come si comporta oggi il cliente e che cosa è cambiato davvero rispetto al pre-pandemia». Per farlo, il network ha avviato uno studio in partnership con la Sda Bocconi che mira appunto ad approfondire e comprendere le nuove dinamiche di acquisto: «Abbiamo già iniziato le osservazioni in alcune farmacie del network» conferma Brambilla «e nelle prossime settimane allargheremo l’analisi per arrivare alle conclusioni entro la fine di novembre. Con gli esperti dell’università milanese effettuiamo indagini etnografiche, ovvero osserviamo come i clienti si muovono sul punto di vendita, misuriamo distanze e tempi, li intervistiamo, analizziamo la loro relazione con l’esposizione».

I risultati di questo lavoro serviranno a definire la nuova strategia “phygital” del gruppo, che mira a integrare i touchpoint fisici e digitali in un sistema omnicanale coerente. «Integreremo le risorse di cui la rete Valore Salute già dispone, come click&collect e carta fedeltà, con i nuovi strumenti che usciranno dal lavoro congiunto con la Sda Bocconi» continua Brambilla «l’obiettivo è di presidiare tutti i crocevia, digitali e fisici, dai quali transita il consumatore. Crediamo nella digital transformation e vogliamo aiutare le nostre farmacie ad affrontarla nel modo migliore».

All’origine, la consapevolezza che oggi nel canale farmacia il concetto di concorrenza ha mutato significato: «La competizione oggi non è più tra singoli» osserva il manager «ma tra reti che puntano allo stesso obiettivo: creare più valore al minor costo. Valore Salute vuole muoversi in questa direzione lavorando assieme ai farmacisti del network e alla Sda Bocconi, con l’ambizione di trovare soluzioni che valorizzino concretamente il ruolo del farmacista».

Rientra in questo percorso anche “Comifar con te”, il nuovo portale che il gruppo ha messo a disposizione delle farmacie clienti. La piattaforma, in sintesi, permette di effettuare ordini, consultare il catalogo dei prodotti e delle offerte, visualizzare le performance della farmacia, aprire ticket con il customer care, ricevere le comunicazioni e seguire percorsi di formazione che il gruppo dedica alle farmacie. Inoltre, sarà possibile ricevere assistenza in tempo reale e restare informati su iniziative e comunicazioni del gruppo. «L’obiettivo di questo strumento» ha spiegato alla convention Roberto Porcelli, general manager del gruppo «è quello di semplificare e le attività e le comunicazioni tra Comifar e i farmacisti, rendendole più rapide ed agevoli. Continua in sostanza il processo di digitalizzazione della filiera, al quale vogliamo contribuire attivamente».

 

 

Altri articoli sullo stesso tema
Send this to a friend