Unifarco, nel primo semestre 2022 fatturato consolidato +16,4%, utile netto 5,4 mln

People & Brand

Unifarco ha chiuso il primo semestre 2022 con un fatturato consolidato di  73 milioni di euro, in crescita del 16,4% sullo stesso periodo del 2021, e con un utile netto di 5,4 milioni di euro. A riferirlo una nota diffusa dal Gruppo nei giorni scorsi: in Italia il giro d’affari mostra un incremento a due cifre (+14,6%) che ha consentito all’azienda di rafforzare la leadership nel settore cosmesi/integratori/make-up in farmacia con una quota di mercato del 3,2%. Ma i fatturati sono in crecita anche negli altri Paesi dove Unifarco è presente, con una performance rilevante in Spagna (+43%) e incrementi significativi in Germania (+12,9%), Francia (+10,4%) e Austria (+5,6%).

Per quanto concerne le linee di prodotto, prosegue la nota, tutti i brand del Gruppo registrano una forte crescita:.+10,8% Farmacisti Preparatori (cosmetici, integratori e soluzioniper la salute e il benessere); +16,8% Ceramol (dispositivi medici e dermocosmetici per la riparazione e la difesa della barriera cutanea); +44,6% Dolomia (linea di skin care e make-up). Gli altri marchi del Gruppo, tra cui il brand specializzato nel ringiovanimento cutaneo MyCli, il brand Biomalife, integratori per l’equilibrio del microbioma e la riparazione della barriera intestinale, e KeyLife, alimenti e integratori funzionali, keto e low carb, per una strategia alimentare antinfiammatoria e pro-longevity, registrano una crescita totale del +73,1%.

«I dati di sell-out» commenta Massimo Slaviero, ceo di Unifarco «confermano il Gruppo al primo posto nei mercati cosmesi, integratori e make-up in farmacia in Italia con una crescita pari al +8%, superiore alla ripresa del settore. Il Gruppo persegue una crescita costante grazie ai numerosi investimenti che interessano il business».

 

Altri articoli sullo stesso tema