Telemedicina e servizi, domande per i fondi Pnrr sino a fine mese. La proposta Cgm Point of care

Post sponsorizzato

C’è tempo fino al 30 settembre per presentare la richiesta per accedere ai finanziamenti volti a erogare servizi sanitari di prossimità territoriale. Il bando, pubblicato dall’Agenzia per la Coesione territoriale, è rivolto alle farmacie rurali sussidiate (con sussidio ricevuto negli ultimi due anni) e localizzate nei Comuni delle aree interne con meno di 3000 abitanti (i comuni delle aree interne sono quelle individuati dalla mappatura 2021-2027). La scadenza, inizialmente prevista per il 30 giugno, è stata prorogata per consentire una più ampia partecipazione.

Per permettere ai propri clienti di usufruire di tali finanziamenti, e in particolare quelli del secondo e terzo ambito del bando, CGM Telemedicine, BU di CompuGroup Medical, offre ai clienti un servizio innovativo e di valore, l’unica soluzione nel mercato a integrare i servizi di telemedicina, di presa in carico e deblistering. Grazie alla piattaforma integrata CGM POINT OF CARE, certificata dispositivo medico di classe IIa, il farmacista può effettuare esami diagnostici di I e II livello in modo semplice e veloce oltre a essere supportato in tutte le fasi della presa in carico del paziente cronico, dall’identificazione e arruolamento fino al deblistering e preparazione sicura e controllata dei vassoi personalizzati, strumenti completamente finanziati nel contesto del secondo ambito. Un servizio di valore costruito nel tempo, grazie anche all’attenta scelta dei partner con cui CGM collabora come Cardio OnLine Europe.

Costruire una farmacia di relazione volta a soddisfare i bisogni di salute degli utenti è la sfida che ogni farmacia oggi si trova ad affrontare e questo può farlo solo scegliendo per sé e per i propri clienti strumenti innovativi e integrati che possano garantire l’erogazione di servizi differenzianti, efficienti e ad alto valore specialistico aggiunto.

Con CGM POINT OF CARE, il farmacista può contare su un’unica piattaforma modulare e integrata con il gestionale in uso, oltre a un set di dispositivi medici selezionati per l’uso in farmacia, senza doversi dotare di un sistema diverso per ogni prestazione. Grazie alla vasta gamma di dispositivi medici integrati, la soluzione CGM POINT OF CARE permette di eseguire molteplici esami a partire dall’esecuzione e acquisizione di parametri di sangue e urine in autoanalisi, parametri vitali spot (pressione sanguigna, pulsossimetria, glicemia, peso), fino all’esecuzione di esami diagnostici quali spirometria, ECG a 12 derivazioni a riposo, Holter ECG e Holter pressorio che necessitano di refertazione da parte di un medico specialista e per la quale CGM si affida a Cardio On Line Europe, la più importante centrale di telerefertazione h24 presente in Italia per un servizio rapido, efficiente e di qualità per la salvaguardia della salute delle persone.

I sistemi e servizi di CGM e Cardio On Line Europe si adattano sia alla piccola farmacia sia al grande gruppo e rientrano nel terzo ambito dei finanziamenti PNRR.

È stata invece sospesa, dall’agenzia della Coesione Territoriale, l’istruttoria delle domande di partecipazione inviate dalle farmacie rurali localizzate al di fuori dei comuni delle aree interne e che rimangono in attesa di una soluzione, come specificato nella circolare Federfarma n° 12193/374/F7/PE del 22 agosto 2022.

Altri articoli sullo stesso tema
Send this to a friend