Su Tik Tok le farmacie francesi spopolano in Usa per i cosmetici di lusso a prezzi “europei”

Consumatore

Non solo star e influencer: da circa un anno a questa parte a spopolare su Tik Tok – il social network cinese più frequentato dai giovani – sono anche le farmacie francesi, in particolare quelle di Parigi (ma non solo). Al punto che l’hashtag utilizzato più di frequente nei post che ne parlano, #frenchpharmacy, è arrivato a totalizzare 288 milioni di visualizzazioni. Ma da dove arriva tutta quest’attenzione? Il passaparola è alimentato soprattutto dalle turiste americane che nella Ville Lumière vengono non soltanto per vedere ma anche per comprare, cioè fare shopping. Nelle loro liste degli acquisti i cosmetici delle più importanti marche francesi occupano ovviamente i primi posti e così, quando più di un anno fa qualcuno ha scoperto che a Parigi ci sono farmacie sconfinate (come la Lafayette di Les Halles, più di duemila mq, oppure La Grande Pharmacie de Saint Denis, 1.500 mq) dove si possono trovare i brand più prestigiosi dell’igiene bellezza a prezzi di gran lunga inferiori a quelli del mercato Usa, la “febbre” da #frenchpharmacy è letteralmente esplosa.

 

@laurammarian Citypharma should be one of the tourist attractions in Paris! Everything is discounted, it has 3 floors and you and find all French and many international beauty brands 😍 #citypharma #citypharmaparis #citypharmacy #frenchpharmacy #frenchpharmacyskincare ♬ original sound – Laura | fashion & lifestyle

@glowwithava Replying to @the.nail.tripper first stop always! stocking up on my favs 🇫🇷🇫🇷 i may go back for more… #frenchpharmacy #frenchpharmacyhaul #frenchpharmacymusthaves #frenchskincare #frenchbeauty #avainparis #europeansunscreen #pharmacyhaul ♬ original sound – AVA

 

Per capire quali siano i sintomi di questa “infezione” da social basta andare su Tik Tok e digitare l’hashtag di cui si è detto: si riceverà in cambio una selezione di videomessaggi (quando abbiamo fatto noi la ricerca, ce ne sono stati proposti quasi seimila) in cui donne di ogni età e colore raccontano della loro visita a una farmacia francese, dei prodotti che hanno trovato e acquistato e dei risultati ottenuti. Lo stile dei video è quello tipico da “social influencer” e l’intento è quello di riproporre ad amici e conoscenti d’oltreoceano un’esperienza che, pare di capire, negli Usa appare decisamente insolita.

 

 

Non mancano le note di colore: parecchi turisti, per esempio, vengono attratti dalla croce verde delle farmacie e dai loro giochi luminosi, che a qualcuno ricordano le insegne dei loro casinò; altri rimangono stupefatti alla vista di file e file di scaffali pieni di cosmetici, al punto che – su certi post – l’hashtag viene ormai usato per indicare una specifica categoria di farmacie (in un video, una tiktoker dice di avere trovato una french pharmacy anche a Londra).

 

 

E le farmacie italiane? Considerato che le turiste americane affollano non solo Parigi ma anche le nostre città più famose, in quante si sono accorte che di “french pharmacy” ce ne sono anche nel Belpaese? Al momento poche parrebbe, almeno a fare una ricerca sempre su Tik Tok ma con hashtag adattato (#italianpharmacy): qualche influencer che consiglia alle sue follower di visitare una farmacia italiana o magnifica le marche di bellezza del nostro Paese si trova, ma i numeri sono irrisori rispetto a quelli che macina la “french pharmacy”. Ma stiamo pur sempre parlando di una moda, quindi non è detto che tra un po’ il vento non cambi.

 

Altri articoli sullo stesso tema