Extracanale

Amazon ed eBay finiscono nel mirino dell’Antitrust per alcuni profili che commercializzano igienizzanti per mani e mascherine protettive a prezzi ingiustificati o con una comunicazione scorretta. E’ quanto fa sapere la stessa Autorità garante in una nota diffusa ieri: le istruttorie, si legge, sono stati avviati in seguito «a numerose segnalazioni» e a verifiche nei confronti delle due piattaforme di e-commerce per appurare gli interventi effettuati. «L’Autorità» conclude il comunicato «ha inoltre deciso di focalizzare la propria attenzione su analoghi fenomeni riscontrati in altre piattaforme di e-commerce».

Intanto i due procedimento aperti dall’Antitrsut raccolgono il plauso delle associazioni dei consumatori: «Fin dall’inizio» ricorda Massimiliano Dona, presidente dell’Unione nazionale consumatori «abbiamo denunciato non solo i prezzi stellari delle mascherine, ma anche la vendita di mascherine farlocche che non avevano alcuna efficacia, visto che non erano mascherine Ffp3 o Ffp2. È inaccettabile speculare sulla pelle degli italiani con prezzi assurdi od offerte ingannevoli».

Soddisfatto anche il Codacons, che il 24 febbraio aveva presentato un esposto all’Antitrust e a 104 Procure italiane per segnalare le speculazioni sui prezzi di gel igienizzanti e mascherine venduti online. «Ora l’Antitrust dovrà verificare la correttezza dei claim utilizzati e l’ingiustificato e consistente aumento dei prezzi» sottolinea il Codacons «nonché accertare se Amazon ed eBay non hanno vigilato adeguatamente sui comportamenti illegali dei propri rivenditori».

Recommended Posts
Send this to a friend