Qaplà: a giugno acquisti online spediti dalle farmacie per corriere +55% su febbraio. Ma nella settimana fa -100%

Notizia del giorno

Nei sette giorni che vanno dal 6 al 12 giugno, gli acquisti online inviati tramite corriere dalle farmacie italiane sono superiori del 55%  a quelli spediti nell’ultima settimana “pre-covid”, dal 15 al 21 febbraio. L’aggiornamento arriva dall’Osservatorio di Qaplà (piattaforma software utilizzata da un centinaio di trasportatori nazionali e internazionali) sulle spedizioni generate dall’e-commerce, in farmacia così come negli altri canali di vendita. E riferisce di trend sostanzialmente analoghi per tutti i retailer: archiviati i vertiginosi picchi di marzo e aprile, da metà maggio l’online risente delle prime riaperture e del ritorno di molti italiani nei negozi fisici. Ma mantiene ancora ritmi di crescita nettamente superiori alla precedente normalità.

A livello globale, dicono i dati di Qaplà, le spedizioni dell’ecommerce crescono del 73% dal 15-21 febbraio al 6-12 giugno. E’ un tasso sensibilmente inferiore al +96% registrato nella settimana dell’11-17 aprile, ma è pur sempre una prestazione di tutto rispetto.

 

E-COMMERCE IN CRESCITA DAL 22 FEBBRAIO

 

I singoli canali, peraltro, mostrano andamenti molto diversi tra loro, che risentono anche dell’uscita dal lockdown e della riapertura delle attività del commercio fisico. Nei sette giorni che vanno dal 6 al 12 giugno, in particolare, l’online rivela in quasi tutti i settori numeri praticamente dimezzati rispetto alla settimana subito precedente (30 maggio-5 giugno). Gli ordini spediti dalle gioiellerie, per esempio, ammontano al doppio rispetto alla settimana 15-21 febbraio, ma sono calati del 98% a confronto con i sette giorni precedenti. Nella moda l’incremento rispetto a febbraio è del 71%, ma – avverte Qaplà – «l’andamento ha alternato settimane in positivo e altre in negativo»

 

L’ANDAMENTO DELLE SPEDIZIONI NEI VARI CANALI

 

Stessi andamenti per la farmacia: rispetto a febbraio gli acquisti online spediti tramite corriere sono cresciuti del 55%, ma calano di quasi il 100% sulla settimana 30 maggio-5 giugno. «La grande accelerazione delle prime settimane, quando molti utenti hanno scoperto solo in quel momento di poter acquistare online anche gli otc, è stata seguita da un aumento delle vendite più moderato ma costante».

 

CONSEGNE A BUON FINE, MEDIE PER CORRIERE

 

Sembra invece migliorare la qualità delle spedizioni: a quanto dicono i dati di Qaplà, il tasso delle consegne completate con successo supera il 70% (settimana dal 04 al 17 aprile), grazie anche alla riapertura di diverse filiali chiuse durante la fase 1. In crescita, infine, anche i clienti (cioè i destinatari) che visitano le tracking page per seguire il percorso del loro acquisto. Rispetto a febbraio aumentano del 30%, in linea con lo sviluppo delle spedizioni. «Il fenomeno» commenta Qaplà «si spiega facilmente con i problemi logistici di alcune zone e con il “fattore divano“: chi rimane a casa controlla più spesso i tempi della consegna».

Recommended Posts
Send this to a friend