Pharmacy Scanner chiude la prima metà del 2020 ancora in crescita: visitatori +36%, letture +13%

Brand

Continuano a crescere anche nel 2020 lettori e visualizzazioni di Pharmacy Scanner, il settimanale web per il marketing e il retail della farmacia. Lo dicono i dati di Google Analytics, che analizza in tempo reale accessi e navigazioni al sito internet della testata. Nei primi sei mesi di quest’anno, dicono le rilevazioni, www.pharmacyscanner.it ha attirato più di 114mila visitatori, in crescita di oltre il 36% rispetto allo stesso periodo del 2009.

 

 

Numeri ancora migliori arrivano dai cosiddetti nuovi utenti: in sostanza, si tratta del numero dei singoli visitatori che hanno effettivamente navigato nel sito a prescindere da quante volte siano tornati nel periodo considerato (in questo caso un semestre). E’ un valore che, rispetto a quello dei visitatori totali, fotografa più fedelmente il reale traffico generato dalla rivista e la sua capacità di attrarre un pubblico sempre più ampio. E Pharmacy Scanner ci riesce al di là di ogni dubbio, visto che nei primi sei mesi dell’anno i nuovi visitatori sono stati più di 107mila, in crescita di quasi il 48% rispetto all’anno scorso.

Crescono, infine, anche le pagine visualizzate, ossia le letture degli articoli: tra gennaio e giugno, Pharmacy Scanner ha effettuato 25 uscite e ha totalizzato poco più di 269mila visualizzazioni, anche in questo caso con un’evidente crescita (13%)  rispetto allo stesso periodo del 2019. «Nonostante la crisi da coronavirus che ha comprensibilmente distolto per alcune settimane l’attenzione dei lettori» commenta il direttore responsabile di Pharmacy Scanner, Alessandro Santoro «la rivista continua a guadagnare lettori e si impone come uno dei punti di riferimento più seguiti per l’informazione di filiera. Il suo è un pubblico che con sempre maggiore evidenza non raccoglie soltanto tra i farmacisti, ma si allarga trasversalmente a tutti gli operatori del comparto, dai manager dell’industria ai dirigenti della distribuzione e delle società di capitale».

I numeri, inoltre, sembrano premiare l’aggiornamento editoriale varato dalla rivista ad aprile, con una presenza più qualificata sui canali social: «Prima uscivamo ogni venerdì con il settimanale e poi nei giorni successivi ripubblicavamo gli articoli sulle vetrine Linkedin e Facebook del magazine» spiega Santoro «ora invece pubblichiamo ogni giorno sui social un nuovo articolo, che poi viene riproposto sul numero settimanale del venerdì. In questo modo, assicuriamo ai nostri lettori un’informazione ancora più tempestiva».

«Ci sono vari modi per fotografare il successo di un’iniziativa editoriale» aggiunge Lorenzo Verlato, presidente di Editoriale Giornalidea, casa editrice di Pharmacy Scanner «giustamente il direttore Santoro si sofferma sul costante incremento sia dei visitatori, sia delle pagine viste, che rallegra ovviamente anche il sottoscritto, perché il loro incremento a doppia cifra è oggi, in campo editoriale, da considerare sorprendente. Ma come editore, mi rallegra non certo di meno l’incremento altrettanto rilevante delle informazioni pubblicitarie, che testimoniano come anche le aziende ritengano ora il nostro webmagazine strumento utile ed efficace di comunicazione aziendale. Posso con tranquillità affermare che Pharmacy Scanner ha tutti gli anticorpi per superare anche le pandemie».

Recent Posts
Send this to a friend