Mia Farmacia scommette sull’app di Federfarmaco per attirare il cliente omnicanale

Filiera

Covid sta convertendo al digitale e all’omnicanalità una fetta crescente di italiani e la farmacia non può che andargli dietro. Risultato, continua a crescere l’elenco dei network che si dotano di app “brandizzata” per parlare con il consumatore digitale e tra le new entry c’è Mia Farmacia, il circuito di Farmacentro che conta 300 farmacie indipendenti. La piattaforma è stata presentata la scorsa settimana via webinar ai farmacisti soci ed è frutto di una collaborazione tra il network e Federfarmaco, che ha curato la realizzazione tecnica e ha messo a disposizione l’ultima versione di Sec, la Scheda elettronica paziente, per integrare le funzioni di pharmaceutical care.

 

 

Ovviamente ci sono le funzionalità classiche che ormai fanno parte del bagaglio irrinunciabile di tutte le app della farmacia: in particolare,  il paziente potrà registrare sul cellulare il proprio piano terapeutico, ricevere una notifica quando c’è un farmaco da assumere (con ovvi benefici sulla compliance) oppure quando le confezioni stanno per terminare; ancora, sarà possibile annotare gli esami programmati ed essere avvisati all’avvicinarsi della scadenza, visionare gli acquisti già effettuati e tenere traccia delle patologie o delle allergie/intolleranze di cui si soffre. Tra le funzionalità anche la gestione della ricetta dematerializzata: sarà possibile richiedere al proprio medico il rinnovo dei farmaci, selezionandoli dal piano terapeutico registrato nell’app, oppure chiederne di nuovi; si potrà poi inviare alla propria farmacia il nre o il pdf del promemoria, richiedere un medicinale o un parafarmaco con una fotografia della confezione, seguire la lavorazione dell’ordine.

Seguono le funzionalità più prettamente commerciali: dall’app, infatti, la farmacia potrà inviare nuove offerte, promozioni mirate oppure il volantino e il magazine del circuito. Dalla scheda individuale della farmacia, visualizzata quando si effettua una ricerca con geolocalizzazione, il farmacista titolare potrà anche aggiornare orari di apertura, servizi e specializzazioni. Il cliente, dal canto suo, potrà contattare la sua farmacia di fiducia e inviarle ordini o prenotazioni tramite WhatsApp Business.

Infine, nell’app verrà integrata anche la nuova carta fedeltà di Mia Farmacia: sarà così possibile utilizzarla dallo smartphone, consultare il saldo punti – sempre aggiornato – e scorrere la lista premi con la possibilità di prenotare l’omaggio correlato ai punti raccolti. In più, il farmacista avrà la possibilità di inviare e-coupon (coupon digitali) o programmare promo riservate al singolo cliente sulla base del suo profilo acquisti. Inoltre, la farmacia potrà inviare sullo smartphone del cliente l’intero catalogo, in formato pdf.

«Siamo in piena omnicanalità, dove mondo fisico e digitale si compenetrano» ha ricordato in videoconferenza Marco Mariani, direttore marketing di Farmacentro e responsabile Retail di Mia Farmacia «la nostra strategia è di sviluppare attività di comunicazione e di servizio attraverso più canali, in modo che il consumatore arrivi sempre a noi che parta dal digitale o dal fisico. Con l’app potremo offrire ai nostri clienti un consiglio ancora più puntuale e professionale, per costruire un’offerta davvero personalizzata».

L’app comincerà a essere proposta ai soci già dai prossimi giorni, assieme a una serie di incontri di formazione per i farmacisti che non hanno piena dimestichezza con piattaforma e carta fedeltà. «Questi strumenti» ha ricordato ancora Mariani «ci consentiranno di offrire valore al cliente e al farmacista titolare». Una volta raccolte le adesioni all’app tra le farmacie del network, partirà la fase 2 che prevede il lancio dell’home delivery.

Recent Posts
Send this to a friend