Post sponsorizzato

Era il 1975 quando un medico specializzato in medicina estetica fondò i Laboratoires Lierac. Phytolastil, la prima creazione della nuova azienda, era una fiala che agiva sulle fibre di collagene del derma per contrastare le smagliature, grazie alla sinergia tra alchemilla, edera ed equiseto. Da quella intuizione, Lierac trasse l’indicazione che ancora oggi guida la sua ricerca: combattere l’invecchiamento biologico con le sostanze naturali.

Nel 1992, così, l’azienda lanciò il suo primo trattamento per la pelle in menopausa senza fitoestreogeni. Nel 1993 la  sua prima crema per stimolare la produzione di collagene naturale. E nel 2004 è la volta di B-Relaxor complex, il suo primo trattamento a doppia azione: filler cosmetico Botulino-like. Un lancio che sancisce la partnership ufficiale tra Lierac e la medicina estetica.

Dalla nascita del gruppo fanno oltre 40 anni di medicalità, tecnicità, expertise per creare trattamenti pionieri nel campo dell’invecchiamento cutaneo. Oggi proprio  questa stessa expertise ha portato a un’ulteriore innovazione d’avanguardia, frutto della collaborazione con la Società francese di biologia della matrice extracellulare, specializzata nello studio dei meccanismi che regolano l’invecchiamento tissutale: ispirandosi alla tecniche di cicatrizzazione tissutale, Lierac lancia in anteprima a Cosmofarma una linea di trattamenti d’urto mirata a contrastare tutti i tipi di rughe. Formulazioni d’avanguardia, unite a packaging e applicatori di ispirazione medicale, per un rituale specifico dall’effetto filler per contrastare sia le rughe superficiali sia quelle più profonde.

Per scoprirla in anteprima ti aspettiamo a Cosmofarma dal 12 al 14 aprile – Stand B64-C77 Padiglione 25.

Recent Posts