Consumatore

Il week end stravizi a tavola, il lunedì e il martedì detox con prodotti dietetici, yogurt e nutraceutici. E’ la settimana alimentare degli italiani secondo il rapporto Coop 2018, che al rapporto tra cibo e abitanti del Belpaese dedica un capitolo fitto di cifre e percentuali. Ne scaturisce una fotografia che merita di essere analizzata anche dal farmacista titolare per ciò che dice su scelte e abitudini del suo pubblico a proposito di cura del sé: il venerdì è il giorno deputato agli acquisti per il weekend (vale il 15,6% della spesa settimanale) e “tirano” drink, champagne o spumante per il dopocena (17% del carrello), condimenti freschi (16,8%) e aperitivi. Il giorno successivo (sabato, dove cade il 22% della spesa settimanale) gli italiani cominciano a pensare al pranzo della domenica ed ecco quindi che nella borsa della spesa guadagnano peso i sughi, la pasta fresca e le bevande gassate. La domenica invece il carrello si alleggerisce (vale l’11% delle compere settimanali) ed emergono gli acquisti per regali o i prodotti per la cura del corpo e dell’igiene personale (14%).

 

 

Messi in archivio i “bagordi” del weekend, dal lunedì gli italiani si danno una regolata: bevande fresche, yogurt e prodotti dietetici monopolizzano la borsa della spesa e mantengono l’abbrivio anche il giorno successivo. Il carrello così si riempie non solo di verdura e frutta, ma anche di integratori, tisane e bevande dalle proprietà detox (dalla betulla all’aloe, dal ribes nero alla curcuma, alle bacche di goji, fino all’alga spirulina), complice una diffusa simpatia verso il biologico, il naturale e i nutraceutici.

Secondo una recente survey di Cortilia, piattaforma leader nella vendita online di prodotti alimentari a filiera corta, il 61% degli intervistati afferma di sentire “talvolta” l’esigenza di un periodo detossinante, mentre il 26% la prova “spesso” e soprattutto in concomitanza del cambio di stagione. E il rapporto Coop 2018 conferma: alcuni superfood e ingredienti dalle proprietà detox hanno avuto nell’ultimo anno una crescita a dir poco impressionante.

 

 

Attenzione però: il lunedì non comincia soltanto il periodo detox degli italiani, inizia anche quella parte della settimana (che si protrae fino a venerdì) in cui le famiglie tendono ad acquistare nei supermercati con superficie sotto i 1.200 mq (14,2% della spesa settimanale, contro il 12,7% dei super sopra i 1.200 mq e l’11,9% degli ipermercati). E anche questo è un dato che la farmacia dovrebbe appuntarsi, perché vuol dire che nei primi due giorni della settimana i consumatori non si allontanano eccessivamente da casa, mentre nel week end raggiungono gli iper spesso collocati in periferia o ai margini dei centri abitati.

Giulia Capotorto

Recent Posts