Mercato

Anche se storicamente agosto non è tra i periodi più dinamici dell’anno, il mercato della farmacia riesce nel mese a riassorbire una parte della perdita che lo teneva distante dai valori del 2019. Può avere inciso su questa lieve ripresa dei consumi la decisione di molti italiani di passare le vacanze a casa o limitare le ferie a qualche week end fuori porta. Di certo, l’andamento di agosto accresce la voglia di capire che cosa accadrà una volta completato il rientro. Sono le riflessioni che scaturiscono dal report con cui Iqvia fotografa per Pharmacy Scanner i numeri della 35ª settimana del 2020, quella che va dal 24 al 30 agosto. Nel primi otto mesi, dicono le cifre, il giro d’affari della farmacia perde il 2% sullo stesso periodo del 2019 (all’ultima settimana di luglio era il 3%) e si ferma a 15,9 miliardi di euro. L’etico, in particolare, fa -3% sul 2019 (-4% il mese prima), il libero servizio -1% (-2% a luglio).

 

Il mercato della farmacia alla 35ª settimana

 

Che ad agosto il mercato della farmacia abbia frenato la caduta è evidente dal grafico sottostante: il giro d’affari complessivo riduce di un punto la perdita sul 2019 dalla 31ª settimana e quindi si stabilizza. Seguono lo stesso andamento anche i due comparti dell’etico e del senza ricetta.

 

Mercato della farmacia, il progressivo da inizio anno

Crescita dalla 1ª alla 35ª settimana vs. stesso periodo del 2019. Mouse sull’immagine per zoomare

 

L’inversione di tendenza delle ultime settimane è evidente anche nei panieri dell’area commerciale: nel confronto tra 35ª settimana del 2020 e stessi sette giorni del 2019, crescono tutti i segmenti. Viene da chiedersi se l’incremento delle vendite registrato questo agosto rispetto allo stesso mese di un anno fa non sia in qualche modo da addebitare alla scelta di molti italiani di rinunciare alle vacanze lunghe, a causa di covid o per le difficoltà economiche conseguenti al lockdown.

 

I panieri della libera vendita

 

La contrazione della perdita che caratterizza i panieri della libera vendita è evidente nel grafico sottostante: tra la 31ª e la 35ª settimana tutti i segmenti riducono di un punto la contrazione sullo stesso periodo del 2019.

 

Panieri della libera vendita, il progressivo da inizio anno

Crescita dalla 1ª alla 35ª settimana vs. stesso periodo del 2019. Mouse sull’immagine per zoomare

 

Tuttavia, nelle regioni che hanno ospitato “zone rosse” (Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte) il “rally” di alcuni panieri appare più faticoso che nelle altre regioni. Ancora una volta, emerge evidente il fatto che i consumatori si comportano in modo diverso in base alle esperienze che ha lasciato la pandemia lungo lo Stivale.

 

Panieri della libera vendita, il trend nelle regioni “zona rossa”

Vendite dell’area commerciale in Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto. Tasso di crescita % dalla 3ª settimana alla 35ª, raffrontato allo stesso periodo dell’anno precedente

Panieri della libera vendita, il trend nelle altre regioni

Vendite dell’area commerciale nelle regioni che non sono state dichiarate zona rossa. Tasso di crescita % dalla 3ª settimana alla 35ª, raffrontato allo stesso periodo dell’anno precedente.

Ad agosto il mercato in farmacia delle mascherine mette a segno un doppio rimbalzo, che nella 34ª e 35ª settimana lo riporta ai valori di aprile. Non è un azzardo mettere in relazione questo nuovo picco con la risalita dei contagi registrata nel Paese con il rientro dalle vacanze.Molto più contenuta, invece, la risalita del segmento igienizzanti mani.

 

Mascherine e igienizzanti per mani

Scorrere sull’immagine con il mouse per zoomare

 

Contenuto anche il recupero dei rimedi per tosse e raffreddore, che nei sette giorni compresi tra il 24 e il 30 agosto crescono del 4% sulla settimana precedente. Nell’arco dei primi otto mesi dell’anno si riduce così la perdita sul 2019, da -6 a -4%.

 

Rimedi per tosse e raffreddore

Scorrere sull’immagine con il mouse per zoomare

 

Molto più netto, invece, il rimbalzo del segmento vitamine, minerali e immunostimolanti, che chiude la settimana 35 con un +15% sulla precedente. Sull’anno, la differenza rispetto al 2019 resta quindi positiva (+29%). Bene anche il sottosegmento dei prodotti con vitamina D, che nei sette giorni cresce del 9% e nel periodo gennaio-agosto fa +40%.

 

Vitamine, minerali e immunostimolanti

Zoom sul sotto-segmento della vitamina D

Scorrere sull’immagine con il mouse per zoomare

 

Contribuisce al recupero di agosto anche la categoria dei prodotti per il sonno, che nell’ultima settimana guadagnano il 10% sui sette giorni precedenti. Sugli otto mesi, così, la crescita rispetto al 2019 è del 37%.

 

Prodotti per il sonno

Scorrere sull’immagine con il mouse per zoomare

 

Più contenuto il rimbalzo del segmento creme per mani: settimana su settimana la crescita è del 5%, sugli otto mesi che vanno da gennaio ad agosto l’incremento è del 27%.

 

Creme per le mani

Scorrere sull’immagine con il mouse per zoomare

 

Più netta la risalita della categoria termometri: nella 35ª settimana l’incremento sui sette giorni precedenti è del 22%, negli otto mesi del 118%.

 

Termometri

Scorrere sull’immagine con il mouse per zoomare

 

Al rimbalzo anche il segmento degli oftalmologici, che nella prima metà di agosto aveva mostrato una pesante caduta. Nella settimana dal 24 al 30 crescono del 6% sulla precedente, nel periodo gennaio-agosto mantengono una contrazione dell’1% sul 2019.

 

Prodotti oftalmologici

Scorrere sull’immagine con il mouse per zoomare

 

Andamento analogo per la categoria pulsossimetri: nella 35ª settimana l’incremento sulla settimana precedente arriva al 20%, sugli otto mesi ammonta al 360%.

 

Pulsossimetri

Scorrere sull’immagine con il mouse per zoomare

 

Contrastati gli andamenti dei panieri della personal care: dalla settimana 34 alla 35, crescono nettamente solo prodotti per capelli e per il viso. Sui primi sette mesi dell’anno, continua a mantenere il segno positivo soltanto i gruppo dei prodotti per capelli. Sull’anno, invece, si distinguono prodotti per il corpo e solari.

 

I panieri del “cura persona”

NB: escluso il segmento dell’igiene mani

 

Il segmento dei solari, in particolare, non contribuisce al recupero del mercato complessivo della farmacia e chiude in forte perdita anche la settimana 35 (-37% sui sette giorni precedenti). Nel periodo gennaio-agosto, così, la contrazione rispetto al 2019 si assesta al 19%.

 

I solari

Scorrere sull’immagine con il mouse per zoomare

 

Prosegue il lento declino del segmento tinture per capelli. Nell’arco degli otto mesi che vanno da gennaio ad agosto, tuttavia, tutte le categorie mantengono una crescita sul 2019 più o meno consistente.

 

Tinture per capelli

 

Altalentante il trend agostano dei prodotti vet: la settimana 35 fa segnare un contenuto incremento sui sette giorni precedenti (+1%), sempre positivo l’andamento delle vendite sugli otto mesi (+9%).

Prodotti veterinari

Scorrere sull’immagine con il mouse per zoomare

 

Recommended Posts
Send this to a friend