Filiera

Donna, età tra i 50 e i 60 anni, vive principalmente in Lombardia. E’ l’identikit dell’acquirente medio di farmaci online secondo Farmakom, piattaforma verticale per l’e-commerce con oltre 250 farmacie clienti, che per disegnarlo ha analizzato le vendite a distanza di medicinali e dispositivi del primo quadrimestre 2020. L’immagine risultante conferma che anche online sono soprattutto le donne a fare acquisti in farmacia: nella fascia 50-60 anni sono il 58%, in quella tra i 40-50 sono addirittura il 73%. Bisogna scendere fino alla generazione nata dopo il 2000 per trovare più maschi che femmine (78%) e l’ipotesi con cui Farmakom accompagna il dato è che si tratti in prevalenza di figli e nipoti che aiutano genitori e nonni a districarsi sul web.

 

Il cliente della farmacia online durante covid: anagrafica e sesso

 

Interessanti anche le evidenze che arrivano dall’analisi della provenienza geografica dei clienti online: quasi uno su quattro risiede in Lombardia (24%), a confermare la relazione causa-effetto che lega covid e boom dell’e-commerce; seguono a grande distanza il Veneto (11%), Lazio (10%), Piemonte (9%) ed Emilia Romagna (8%). Tra le città, invece, è testa a testa tra Roma e Milano, con la Capitale a prevalere di pochissimo (8,2 contro 8%).

Nella top ten dei farmaci più acquistati (da banco, ovviamente) spiccano antistaminici, integratori della flora batterica, gomme per la disassuefazione da fumo, rimedi per la stitichezza e farmaci contro i sintomi del raffreddore. A trainare le vendite però sono sempre gli integratori, che fanno da locomotiva a tutte le vendite delle farmacie online.

 

Le città dove si è acquistato più spesso a distanza nel I quadrimestre

Recommended Posts
Send this to a friend