Home delivery: Pharmap chiude il primo semestre con incrementi a tre cifre

Brand

Oltre 3 milioni di transato e un giro d’affari che cresce di oltre il 300% e supera i 4,5 milioni di euro. Sono i numeri con cui Pharmap, player italiano dell’home delivery farmaceutico, chiude il primo semestre di quest’anno. Tutti i principali Kpi di business registrano incrementi sullo stesso periodo del 2019 ben superiori alle stime: +340% nelle richieste di consegna erogate, +630% nei nuovi clienti registrati (in cifre circa diecimila ogni mese), +400% i download dell’app, oltre 250.000 le visite mensili. «Il 70% degli ordini» precisa la nota diffusa da Pharmap «è stato generato direttamente dal canale farmacia, il restante dai nostri canali web e app».

I dati, poi, dimostrano che la crescita di tutti gli indicatori è proseguita anche nel periodo successivo al lockdown, confermando l’ingresso a pieno titolo dell’home delivery nelle abitudini consolidate degli italiani: circa 1 cliente su 2 è tornato a utilizzare il servizio negli ultimi due mesi del semestre dopo averlo provato una prima volta. Anche lo scontrino medio dell’utente a domicilio è incrementato, dai 27 euro di gennaio ai 40,30 dei mesi di maggio e giugno (+48%): «si dimostra così» è il commento di Pharmap «che il cliente dell’home delivery è assolutamente predisposto sia all’up-selling sia al cross-selling».

«Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti in questo primo semestre» commenta Giuseppe Mineo, ceo e co-founder di Pharmap «contiamo di chiudere il 2020 con un fatturato di circa 6 milioni, pari a 4 volte quanto registrato lo scorso anno. La crisi epidemica ha comportato una crescita drastica dei recapiti e Pharmap ha dimostrato la sua capacità di adattarsi in modo repentino ai cambiamenti imposti dall’emergenza».

«Nel periodo del lockdown» aggiunge Laura Partington, business developer manager «molte aziende hanno iniziato a guardare all’home delivery come un canale aggiuntivo ormai imprescindibile per raggiungere i clienti, per questo abbiamo ridisegnato la nostra offerta per i brand focalizzandola sulla conversione dell’utente online».

Entro fine anno, inoltre, la piattaforma di Pharmap si arricchirà di una nuova funzionalità per la gestione dell’aderenza terapeutica. «Con questa novità» spiega Giulio Lo Nardo, managing director e co-founder di Pharmap «disporremo di uno strumento con cui prendere in carico a 360 gradi il paziente della farmacia. L’integrazione con i principali gestionali, tra i quali Cgm, Pharmagest e Pharmaservice, permetterà di ridurre sensibilmente i tempi del delivery grazie alla sincronizzazione in “real time” con i magazzini della farmacia».

Recommended Posts
Send this to a friend