Feltens (Shop Apotheke): il 77% degli italiani propenso a comprare etici online

Interviste

In Italia il mercato online della farmacia sconta ancora un ritardo consistente rispetto a Paesi più evoluti come Germania, Regno Unito od Olanda, ma è anche quello che – tra tutti – progredisce a passo più sostenuto. E’ il motivo per cui il nostro Paese occupa un posto importante nei progetti di Shop Apotheke, la nota farmacia online olandese. Lo dice Stefan Feltens, ceo del gruppo, che a Pharmacy Scanner riferisce i risultati di un sondaggio condotto di recente tra i consumatori italiani: il 77% comprerebbe online farmaci con ricetta se la legge lo consentisse.

Mister Feltens, la pandemia ha fatto volare i fatturati delle farmacie online, in Italia e in Europa, ed è opinione diffusa che quando tutto sarà finito le abitudini acquisite rimarranno. Quali sono le vostre stime?
Sono d’accordo, i consumatori non recupereranno loro vecchi comportamenti. Già prima di covid era in atto una transizione dei consumi da offline a online, la pandemia è stata certamente un catalizzatore. Siamo convinti che lo sviluppo delle farmacie online passa dalla soddisfazione di chi compra, perché soltanto i clienti soddisfatti portano altri clienti. E i nostri apprezzano particolarmente il servizio che offriamo: oltre il 70% di loro ci colloca al primo posto per qualità su una scala da 0 a 10.

Bank of America, in una recente analisi, prevede che il giro d’affari della ricetta online crescerà di quattro volte entro il 2030…
La ricetta elettronica, insieme alla possibilità di spedire per posta i farmaci con obbligo di prescrizione, è ormai una realtà in molti paesi. Ma le farmacie online possono cogliere anche altre opportunità: durante la pandemia, per esempio, si sono rivelate un pilastro complementare importante per preservare accesso e disponibilità di farmaci ai pazienti. In Svezia, dove la ricetta digitale viene utilizzata da diversi anni, la quota di mercato delle farmacie online raggiunge ormai il 12%. In Germania, è la nostra stima, raggiungerà il 10% nei prossimi due  anni.

In Italia, il mercato online della farmacia è ancora lontano dai livelli di Paesi più maturi come il Regno Unito o la Germania, ma nel 2020 il suo giro d’affari è comunque cresciuto dell’80-90%. Quali sono i progetti di Shop Apotheke per il nostro Paese?
In Italia gli acquisti online sono ancora bassi. Ma sappiamo che il mercato sta crescendo rapidamente e ci aspettiamo che nei prossimi anni lo scarto con i Paesi più maturi si ridurrà progressivamente. Siamo pronti a costruirci una clientela fedele e solida per rafforzare il nostro marchio in Italia. Il suo è un mercato importante e attraente per Shop Apotheke.

In un’intervista al web magazine tedesco Boerse-online.de, lei parla della vostra nuova struttura logistica a Sevenum, nei Paesi Bassi. Altamente automatizzata, ha recentemente iniziato a servire Italia, Francia e Belgio. Viene da chiedersi a quanto ammonta il fatturato che raccogliete nel nostro Paese…
Per policy non diamo informazioni sulle nostre quote di mercato nei singoli Paesi. Posso però dire che l’Italia è uno di quelli dove cresciamo più rapidamente e ci aspettiamo che questa progressione prosegua anche  nei prossimi anni. Come detto, l’Italia è un mercato attraente con un grande potenziale in futuro  .

Da agosto Amazon Pharmacy è anche un marchio registrato in Europa, ma in molti Paesi dell’Ue il mercato farmaceutico è soggetto a regolamentazioni complesse. In Italia, però, potrebbe aggirare parecchi paletti con l’acquisto di una farmacia. Anche voi potreste farlo: avete qualche progetto nel cassetto?
L’Italia già utilizza la ricetta dematerializzata e la pandemia ha dimostrato che i servizi digitali e postali sono attrezzati per fornire prodotti e servizi ai pazienti. Un’indagine che abbiamo condotto di recente in Italia dice che il 77% degli intervistati è pronto a comprare farmaci con ricetta in una farmacia online se la legge lo consentisse. Oggi però non si può e credo che questo sia uno dei motivi per cui l’Italia probabilmente non è un mercato molto attraente per Amazon , ma credo che questo lo dovreste chiedere ad Amazon . La nostra ambizione in ogni caso è quella di offrire un customer journey avvincente e un ottimo servizio clienti. Non stiamo a guardare che cosa fanno i nostri concorrenti attuali e futuri.

In Germania, Shop Apotheke – come DocMorris e altri   scommette sull’integrazione tra farmacia e medicina a distanza attraverso app e servizi sanitari digitali. In Italia si comincia solo ora a discutere di questi temi. Crede che questo sarà il futuro obbligato della farmacia, online e offline?
I servizi sanitari digitali svolgeranno in futuro un ruolo sempre più importante. L’ambizione di Shop Apotheke è di diventare la migliore e-pharmacy in Europa, oggi possiamo considerarci una buona farmacia ma vogliamo rafforzare ulteriormente le nostre competenze “core”. Si colloca in questo percorso la recente acquisizione di SmartPatient, una piattaforma digitale per la gestione delle cure farmacologiche e dell’aderenza terapeutica. Lavoriamo anche con altri partner, per esempio aziende di telemedicina, ma non stiamo pensando ad acquisizioni. In ogni caso, terremo gli occhi aperti per dare sempre ai nostri clienti ciò che si aspettano da noi e ciò di cui hanno bisogno. Anche se è davvero difficile prevedere come sarà il mercato nel giro di qualche anno.

Recommended Posts
Send this to a friend