Farmaè punta sull’intelligenza artificiale per migliorare profilazione e seo

Filiera

Farmaè, l’e-retailer italiano di prodotti per la salute e il benessere, scommette sull’intelligenza artificiale per affinare ulteriormente la profilazione dei propri clienti e rendere ancora più puntuali le risposte del motore di ricerca interno. Questo il senso dell’accordo concluso nei giorni scorsi dal gruppo toscano con Vedrai spa, società specializzata nella progettazione e realizzazione di soluzioni basate sull’intelligenza artificiale

Grazie all’intesa, Farmaè potrà avvalersi della soluzione proprietaria di Vedrai – una piattaforma che elabora i dati storici derivanti dall’e-commerce e dal magazzino per trasformarli in indicatori di sintesi – per rispondere all’istante alle richieste dei clienti. «Nello specifico» spiega in un comunicato Farmaè «l’intelligenza artificiale consentirà di raccogliere informazioni sul cliente e ottimizzare il motore di ricerca interno perché reperisca nell’offerta online del gruppo i prodotti che soddisfano le loro ricerche». La finalità ultima, continua la nota, è quella di fare leva sul Dynamic Pricing e sulla Search Optimization per incrementare la crescita innovativa di Farmaè.

Vedrai spa è una start up nata dall’idea del suo attuale presidente e ceo Michele Grazioli giovane imprenditore ed esperto in applicazioni di Intelligenza artificiale. Farmaè si caratterizza per l’integrazione di online, offline, logistica e dati in un’unica catena di valore: oggi l’azienda opera prevalentemente nell’e-commerce con più di 45mila referenze in 14 diverse categorie di prodotto, ma è presente anche nel canale fisico con nove parafarmacie Farmaè e uno store Beautyè.

Altri articoli sullo stesso tema
Send this to a friend