Farmaè completa l’acquisto di AmicaFarmacia e si assicura la sua prima farmacia offline

Filiera

Farmaè, l’e-commerce italiano di prodotti per la salute e il benessere, acquisisce ufficialmente la titolarità della sua prima farmacia fisica, che va ad aggiungersi alle nove parafarmacie “offline” di cui è già proprietaria. E’ l’effetto della «operazione mista» avviata il primo ottobre dalla società toscana, consistente nell’acquisto del 100% del capitale di AmicaFarmacia – a sua volta titolare della farmacia Madonna della Neve di Bagnolo Piemonte – da parte di Farmaè. All’interno della stessa operazione sono state conferite a favore di Farmaè, mediante aumento di capitale, le attività relative alla commercializzazione online di prodotti cosmetici, farmaci da banco, integratori, articoli per l’infanzia e altri prodotti, attualmente venduti attraverso il sito www.amicafarmacia.com. «L’operazione» si legge in un comunicato «dà vita al primo gruppo online italiano nella distribuzione omnicanale di farmaci da banco e prodotti per la salute, con ricavi aggregati che nel 2020 hanno superato i 93 milioni di euro».

«Abbiamo lavorato fianco a fianco con professionisti, management e soci di AmicaFarmacia per rendere concrete le sinergie di questa integrazione» commenta Riccardo Iacometti, founder e ceo di Farmaè «e in questi primi 100 giorni di collaborazione (l’accordo era stato annunciato a lgulio, ndr) abbiamo avuto conferma che i nostri piani erano corretti, perché abbiamo realizzato da subito una serie di vantaggi reciproci e migliorato il posizionamento dei due brand. Oggi possiamo servire un bacino maggiore di clienti, con una base utenti di quasi 60 milioni di persone e, grazie al potenziale tecnologico delle nostre piattaforme, riusciamo a proporre alle aziende clienti offerte personalizzate e opportunità di vendita uniche. L’acquisizione di AmicaFarmacia è solo il punto di partenza per esplorare le numerose potenzialità di crescita del mercato».

«Lavorare fianco a fianco con Riccardo Iacometti e il management di Farmaè in questi 100 giorni» aggiunge Marco Di Filippo, fondatore di AmicaFarmacia «non ha fatto altro che confermare la validità delle nostre scelte. E’ un nuovo punto di partenza visto che sarò coinvolto operativamente nel gruppo Farmaè insieme a tutte le persone di AmicaFarmacia, con l’ambizione e la volontà di raggiungere tutti insieme i prossimi ambiziosi obiettivi di gruppo». Quanto alla farmacia di Bagnolo Piemonte, a Pharmacy Scanner Di Filippo riferisce che nel futuro di Farmaè «potrebbero anche esserci progetti rivolti all’offline».

In ogni caso, prosegue la nota, l’avvio di nuove strategie commerciali e di marketing ha permesso di aumentare il tasso di conversione di AmicaFarmacia dall’1,6% al 3,3%, a un solo punto da quello conseguito nel secondo trimestre da Farmaè (4,3%). Tutte le funzioni (marketing, acquisti, It, finance e amministrazione, operations) sono già state integrate ed è in corso l’integrazione di tutti i sistemi tecnologici e gestionali in un’unica gestione d’insieme. «Il dipartimento marketing e acquisti di Farmaè, inoltre, ha già presentato il nuovo gruppo alle principali industrie di settore».

A seguito del perfezionamento dell’operazione e dell’emissione di nuove azioni, conclude la nota, Iacometti verrà a detenere complessivamente il 58,63% del capitale sociale di Farmaè, mentre a Mdf Holding farà capo il 16,25% delle quote. Marco Di Filippo, che assume l’incarico di general manager della business unit online AmicaFarmacia, figura dal 1 ottobre nel consiglio di amministrazione di Farmaè e entra a far parte del Comitato direttivo e del Comitato strategico/operativo della società.

Nel primo semestre di quest’anno Farmaè si è assicurata ricavi per 40 milioni di euro (+28% rispetto allo stesso periodo del 2020), da cui un ebitda di 1,3 milioni (+55%) e un risultato netto negativo di 0,1 milioni (-0,3 milioni nel primo semestre 2020). La posizione finanziaria netta è positiva per 4,3 milioni (in miglioramento rispetto ai 3,4 milioni del 31 dicembre 2020), i clienti attivi che hanno effettuato ordini sfiorano i 396 mila (+13%).

Altri articoli sullo stesso tema
Send this to a friend