Filiera

Ha ottenuto luce verde anche dall’Antitrust l’affitto di ramo d’azienda con cui Catena Farmaceutica spa ha ceduto per un anno alla cooperativa bresciana Cef «beni e rapporti giuridici» strumentali all’attività di distribuzione dei farmaci esercitata nell’immobile ubicato a Lallio, in provincia di Bergamo. L’accordo era stato firmato ad agosto e, come scrive l’Autorità garante della concorrenza, «conferisce alla società affittuaria il controllo della gestione e delle risorse del ramo d’azienda ceduto in affitto».

Cef, prosegue la relazione finale con cui l’Antitrust ha dato il via libera all’operazione, è una società cooperativa
tra farmacisti e nel 2019 ha totalizzato un giro d’affari di circa 1,4 miliardi di euro. Catena Farmaceutica spa, fondata nel 1975, è una società attiva nel commercio all’ingrosso di medicinali a uso umano e veterinario, dietetici, alimenti per l’infanzia e prodotti destinati alle farmacie, ai presidi e alle strutture sanitarie, e ha realizzato nel 2018 un fatturato pari a circa 55 milioni di euro.

Le strade delle due società si erano già incrociate qualche anno fa, quando Cef aveva cominciato a fornire supporto logistico alla società milanese dopo avere acquisto la bergamasca Ctf Group, che aveva una partecipazione in Catena Farmaceutica. Secondo fonti consultate da Pharmacy Scanner, l’operazione formalizzata ad agosto mira ad assicurare la continuità dei servizi e delle attività distributive della spa, dove sono in corso profonde riflessioni societarie. In questi giorni si stanno anche svolgendo alcuni incontri diretti a presentare ai soci di Catena Farmaceutica (una sessantina circa) servizi e network di Cef, che dalla sua prospettiva vede nell’operazione la chance di mettere salde radici nell’ambita piazza di Milano.

Recommended Posts
Send this to a friend