Filiera

Entrano forze fresche nel consiglio direttivo di Farmacie specializzate, la rete di Unifarco che aggrega circa 600 farmacie distribuite prevalentemente nel Centronord. E’ l’esito delle elezioni con cui gli affiliati del network hanno rinnovato nei giorni scorsi la composizione del direttivo. Paolo Borgarelli, di Torino, è il nuovo amministratore nazionale, con l’incarico di rappresentare gli aderenti e fare da collettore tra i delegati delle diverse aree. Ad affiancare Borgarelli otto nuovi delegati d’area, che faranno da punto di riferimento a livello locale per le farmacie del circuito, con il compito di raccogliere le esigenze specifiche di ciascun territorio: Alessandra Vita e Paola Pirastu (per Liguria, Lombardia, Piemonte, Valle D’Aosta e Sardegna), Francesco Fratto e Cristina Lolli (per Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto), Emilia Bernocchi e Luca Ievolella (Lazio, Marche, Toscana e Umbria), Giovanni Grillo e Carlo Marinetti (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia e Sicilia).

«Sono pienamente convinto che l’appartenenza a un gruppo coeso» ha dichiarato Borgarelli «permetta alle farmacie di affrontare i cambiamenti di questi anni. L’evoluzione del mercato richiede un impiego di energie e di investimenti troppo importanti da sostenere singolarmente. Ho intenzione di portare tutta la mia esperienza al gruppo affinché il network si consolidi e continui a crescere”.

«Amministratore e delegati» ricorda in una nota Farmacie specializzate «rimarranno in carica per tre anni, nei quali lavoreranno per sviluppare nuove strategie di differenziazione che accompagnino la rete a un livello di servizio superiore e confermino le sue farmacie come presidio qualificato per il benessere dei cittadini».

Recommended Posts