E-commerce, nel 2022 sono 153 le nuove autorizzazioni all’online di farmacie e parafarmacie

Filiera

Con le 153 farmacie e parafarmacie che si sono aggiunte nei primi nove mesi di quest’anno, ammontano a 1.353 gli esercizi che figurano nell’elenco degli e-commerce autorizzati alla vendita di farmaci sop e otc. È l’aggiornamento proveniente da Farmakom, che ha analizzato e assemblato i dati forniti al riguardo dal ministero della Salute nella propria area open source.

 

Numero di farmacie/parafarmacie autorizzate alla vendita online di otc e sop, 2016-2022

 

I primi tre mesi di quest’anno, in particolare, hanno mostrato un andamento irregolare, con un picco a marzo e un secondo trimestre più stabile ma decrescente; la curva calante prosegue nel terzo trimestre ma questo non deve condurre a stime affrettate sulla chiusura d’anno perché nel 2020 l’ultimo trimestre ha registrato una forte crescita e nel 2021 un calo altrettanto netto. Anche da una prospettiva geografica osserviamo un quadro molto diversificato.

 

Numero di farmacie/parafarmacie autorizzate alla vendita online di otc e sop per regione dal 2016 al T3 2022

 

La Campania è la regione in cui gli e-commerce di farmacia e parafarmacia sono più diffusi, con 255 attività; seguono Lombardia (162), Lazio (137), Piemonte (134) ed Emilia-Romagna (105), mentre all’estremità opposta troviamo Basilicata (20), Friuli Venezia Giulia (11), Trentino Alto Adige (9), Molise (6) e Valle d’Aosta (2).

 

Farmacie/parafarmacie autorizzate alla vendita online di otc e sop nelle prime 5 regioni dal 2016 al T3 2022

 

La Campania, partita in sordina rispetto a Piemonte e Lombardia, ha vissuto attorno alla fine del 2017 una rapida espansione che l’ha portata già nel 2018 a superare le regioni del Nord per poi allargare sempre di più il divario a partire dal primo semestre 2019. Da tenere d’occhio anche il Lazio, che fino al terzo trimestre del 2020 era il fanalino di coda e ora sta davanti sia all’Emilia Romagna sia al Piemonte.

Confrontando questi dati con il numero di farmacie e parafarmacie presenti in ogni regione, non si individuano correlazioni: la Lombardia è la regione con il maggiore numero di attività, 3.788, ma solo 162 (il 4,2%) figurano nell’elenco del Ministero; la Campania, invece, conta 2.477 esercizi, ma quelli che dispongono dell’autorizzazione alla vendita di sop e otc sono 255, più del 10% del totale. Al terzo posto il Lazio (2.523 farmacie e parafarmacie, autorizzate il 5,4%) seguito dalla Sicilia (2.333 attività, ma solo 77 in elenco). La Puglia si distingue nei primi nove mesi del 2022 per una spiccata capacità di crescita, che la colloca alle spalle delle quattro regioni storicamente dominanti.

 

Numero di farmacie/parafarmacie autorizzate alla vendita online di otc e sop per le prime 5 regioni nel primi 9 mesi del 2022

 

In conclusione, l’e-commerce di farmacia e parafarmacia cresce da un anno all’altro del 33%, a testimonianza dell’interesse di molti farmacisti a rafforzare la propria posizione sul mercato e trovare sempre nuovi modi per assistere i propri clienti. «La crescita del settore dell’e-commerce per la farmacia e per la parafarmacia è sempre viva» commenta Farmakom «tuttavia i dati mostrano anche che le attività online non sono neanche il 6% del totale delle farmacie e parafarmacie, e quindi c’è un ampio divario tra l’offerta e una crescente domanda sostenuta da italiani sempre più digitalizzati grazie alla pandemia: c’è quindi ancora spazio di ingresso e crescita per chi sa cogliere l’opportunità e ha il coraggio di reinventarsi».

Altri articoli sullo stesso tema
Send this to a friend