Droni pesanti, Leonardo (ex Finmeccanica) in campo. E un’azienda logistica su tre pensa a test entro il 2023

Filiera

Proseguono le sperimentazioni con droni di Leonardo (ex Finmeccanica), l’azienda pubblica del settore aerospaziale che ha il Mef per principale azionista con il 30% delle quote. Dopo il test condotto lo scorso ottobre – nel quale sono stati trasportati campioni biologici e prodotti biomedicali tra due laboratori dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma, distanti l’uno dall’altro una trentina di chilometri – l’azienda ha ora effettuato alcuni voli di prova con carichi da 25 chili,  sempre tramite droni e su controllo dell’Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile.

Nel test, per il quale hanno collaborato anche il Comune di Torino e D-Flight (società del gruppo Enav, in partnership con Leonardo e Telespazio), è stato impiegato un drone del peso di 130 kg con modalità di controllo in linea di vista estesa rispetto al campo visivo del pilota. La sperimentazione, è il commento che arriva dal pool di aziende coinvolte, «rappresenta un significativo passo avanti verso un nuovo modello di trasporto logistico aereo» e apre la strada a progetti «che consentiranno, in prospettiva, di trasportare centinaia di chili su tratte fino a 50 km, con modalità di controllo del velivolo oltre la linea di vista del pilota». Secondo Laurent Sissmann, senior vice president della divisione Unmanned Systems di Leonardo, uno dei principali ambiti di utilizzo di questi droni sarà quello «in situazioni di emergenza come quelle degli ultimi mesi».

Intanto, dice un sondaggio condotto dall’Osservatorio droni del Politecnico di Milano su un campione di 100 imprese della distribuzione logistica, quasi un’azienda su tre pensa di avviare entro il 2023 una sperimentazione con droni. E di queste quasi una su quattro (il 23%) lo farà per consegne a clientela di tipo consumer. Il 45% degli intervistati, invece, ha detto di voler utilizzare i droni per controlli inventariali, il 39% per movimentazioni interne, raccolta dati e facility management, il 35% per consegne verso clienti business. Altre applicazioni riguardano la sicurezza (32%), il trasporto da hub a transit point (32%), le consegne verso gli ospedali e la gestione dei resi (19%).

Recommended Posts
Send this to a friend