Filiera

Usare la carta di credito “contactless” anche per i piccoli pagamenti in farmacia snellisce l’attesa alle casse dei clienti più frettolosi ma soprattutto riduce il contante nel cassetto. E quindi scoraggia i malintenzionati. E’ la filosofia della campagna lanciata da Afm-Farmacie comunali Ferrara e Bper (Banca popolare dell’Emilia-Romagna) per promuovere l’utilizzo del pagamento senza contanti negli undici esercizi municipali della città.

L’obiettivo è quello di importare nel nostro Paese un’abitudine che in molte città europee è già ampiamente radicata. Dovrebbe aiutare la cosiddetta modalità contactless, che consente di pagare velocemente avvicinando semplicemente la carta di credito al lettore anche per acquisti inferiori a 25 euro. «Con l’aiuto di Holding Ferrara Servizi» afferma Antonio Rosignoli, responsabile della direzione territoriale Ferrara per Bper «la nostra banca e Afm si sono unite per promuovere questa innovativa modalità di pagamento, che fornisce maggiori tutele sia all’esercente sia al consumatore».

Il pagamento elettronico, in particolare garantisce la tracciabilità e riduce il rischio dei contanti falsi, permette una gestione molto più rapida del pagamento e limita i danni in caso di furto. «A seguito delle numerose rapine» aggiunge Michele Balboni, direttore di Afm «stiamo mettendo in campo accorgimenti che comprendono una migliore illuminazione degli ingressi, l’installazione di casseforti di ultima generazione e anche questa bella campagna con Bper. Sicuramente importante anche il valore dato dallo snellimento della transazione: meno tempo alla cassa significa anche più tempo per il consiglio». L’impiego della carta di credito verrà pubblicizzata e sostenuta anche in tutte le filiali cittadine di Bper.

Recent Posts