Consumatore

Cresce, tra gli italiani, l’uso dei codici sconto digitali negli acquisti online. A rivelarlo l’analisi condotta dalla startup Piucodicisconto.com, un aggregatore di e-couponing, sulle transazioni tracciate in un anno dal suo portale. Sono cresciuti del 52% e arrivano a sei milioni, dicono i dati, gli italiani che nel 2018 hanno cercato un codice sconto tra le sue pagine web (che raccolgono offerte e coupon provenienti da più di mille negozi virtuali). Tra le piazze cittadine, registrano il maggior numero di ricerche Roma (1 milione), Milano (950 mila) e Napoli (244 mila). Seguono a ruota Torino (209 mila) e Bologna (140 mila). A livello regionale prevale invece la Lombardia, con circa 1 milione e mezzo di visitatori, seguita dal Lazio, circa 1 milione, e dalla Campania, con soli 458.000. Fanalino di coda il Molise con appena 5.000 consultazioni in un anno.

«Purtroppo la frase “L’Italia è un Paese di vecchi” è vera» commenta Alberto Reghelin, ceo e fondatore di Piucodicisconto.com «e questo influisce molto sul mercato dell’e-couponing: l’80% del nostro traffico proviene da utenti 18-44enni, con uno zoccolo duro nella fascia 25-34. C’è ancora poca cultura e molta diffidenza sull’acquisto online, ma i numeri dimostrano che questo pregiudizio sta sparendo molto rapidamente».

La maggior parte delle ricerche, dicono ancora i dati, si concentra sui codici sconto rilasciati da Amazon. Per quanto riguarda gli eventi, invece, tra i più seguiti si conferma il Black Friday (1 milione) e i Saldi online (240 mila), mentre il Cyber Monday si aggiudica la terza posizione (180 mila).

Recommended Posts