Filiera

Ora c’è anche Club Salute – il network lecchese che aggrega 56 farmacie indipendenti tra Lombardia, Piemonte, Liguria e Marche – tra le insegne fornite di app proprietaria. Il lancio al pubblico è in programma per i primi di maggio e le funzionalità sono quelle che è legittimo attendersi da questo genere di applicativi:  invio della ricetta (tramite nre o foto), notifiche push (ossia messaggi dalla farmacia all’utente), catalogo dei prodotti, associazione con la carta fedeltà del network eccetera. «Nei nostri programmi» spiega a Pharmacy Scanner Valentina Guidi, direttore marketing di Club Salute «l’app avrebbe dovuto essere sviluppata dopo i progetti su internet e digitale, quindi soltanto più avanti. Poi però è scoppiata l’epidemia da coronavirus e abbiamo rivisto le priorità».

 

 

Sviluppata con Fulcri, la piattaforma mira ad agevolare le farmacie nell’attività quotidiana durante l’emergenza: si può gestire in modo semplificato il promemoria dematerializzato, aggiungere ai farmaci prescritti altri acquisti (attraverso un messaggio di testo o un catalogo illustrato e organizzato per category, dunque sfogliabile intuitivamente) e concordare con la farmacia ora e data del passaggio per il ritiro. Oppure – se l’esercizio offre il servizio – il recapito a casa (sono circa un terzo gli associati che offrono l’home delivery in modo strutturato, cioè non soltanto alle fasce disagiate). «In questo modo» prosegue Guidi «i farmacisti possono organizzare ordini e consegne con maggiore tranquillità e distribuire gli accessi lungo l’arco della giornata per ridurre gli affollamenti delle ore di punta. In questo momento, in cui molte farmacie lavorano con postazioni dimezzate o ridotte, è un vantaggio non indifferente».

 

 

La farmacia alla quale spedire ricette e ordini viene scelta dall’utente all’installazione dell’app sul cellulare: inseriti i propri dati personali, il software geolocalizza le farmacie più vicine e chiede al cliente di individuare la sua farmacia di fiducia. Da quel momento ogni attività effettuata dall’app porterà a quell’esercizio. «Inoltre» riprende Guidi «ogni farmacia sarà presente sulla piattaforma con i propri servizi, social compresi. E se farmacista e cliente dialogano abitualmente via Whatsapp, l’applicativo consente di attivare il social direttamente dalla scheda individuale della farmacia».

 

 

L’app, infine, verrà integrata nelle settimane a venire con ulteriori funzionalità, a partire da una videochat per avere consulenze e informazioni anche a distanza. «Il prossimo lancio del software» conclude Guidi «è soltanto l’ultima delle iniziative messe in campo dal network per aiutare gli italiani nell’emergenza epidemica. Da qualche giorno abbiamo aperto un profilo Instagram di Club Salute che va ad aggiungersi alle pagine Facebook e Linkedin già attive, da dove trasmettiamo “videopillole” sull’attività della rete così come consigli e informazioni al grande pubblico».

Recent Posts
Send this to a friend