Catene: finanziamento per Hippocrates, Unica e Boots aggiornano le loro reti

Filiera

Dopo l’ingresso del fondo di private equity Antin Infrastructure Partners, Hippocrates torna sui mercati finanziari e trova l’intesa con un pool di banche – Natixis, Intesa e Popolare di Milano in qualità di lender – per un finanziamento da 165 milioni di euro. Lo riferisce Norme & Tributi Plus, costola del Sole 24 Ore per l’informazione specializzata: l’operazione prevede l’apertura di una linea di credito tipo term (credito semplice) da 150 milioni di euro e una linea revolving (credito in conto corrente) da 15 milioni. Hippocrates, che conta attualmente più di 230 farmacie di proprietà (delle quali 170 già in gestione) e ad agosto ha concluso due acquisizioni a Padova e Treviso, ha completato a primavera il riassetto derivante dall’arrivo della francese Antin in veste di socio di maggioranza, cui fa capo oggi circa l’80% delle quote. La società milanese ha chiuso il bilancio 2020 con ricavi annualizzati pari a circa 210 milioni e un utile d’esercizio di 45mila euro.

Aggiornamenti anche dalle altre catene di farmacie. Unica, la rete che fa capo al distributore Unico spa, ha inaugurato in questi giorni a Bariana di Garbagnate (provincia di Milano) la quarta farmacia con il format dell’insegna: rilevato a maggio, l’esercizio ha una superficie commerciale di circa 100 mq, dispone del sistema di riordino automatico Carep e a breve è prevista l’ installazione del magazzino robotizzato. «Con questa ristrutturazione» spiega a Pharmacy Scanner Santo Barreca, responsabile gestione e sviluppo delle farmacie Unica «adattiamo il format anche alla farmacia di un piccolo centro: aree e spazi sono stati mantenuti, esposizione e comunicazione in store sono state semplificate e rese più chiare e dedicato uno spazio importante all’area servizi».

 

 

Novità imminenti anche in casa Boots: a breve infatti l’insegna trasferirà la Farmacia Durini dalla sua attuale sede (nell’omonima via del centro di Milano) nei nuovi e ben più ampi locali di viale Europa, a un centinaio di metri di distanza ma in una posizione nettamente migliore per intercettare il traffico di turisti e pedoni che transita per piazza San Babila, con cui fa quasi angolo. Il trasferimento dovrebbe essere ormai questione di giorni.

 

A sinistra, l’attuale collocazione della Farmacia Durini di Boots, nell’omonima via del centro di Milano. Sotto i nuovi locali di corso Europa, ancora da completare.

Altri articoli sullo stesso tema
Send this to a friend