Filiera

E fanno due. A Sheffield, città inglese di 550mila abitanti del South Yorkshire, Boots ha inaugurato una settimana fa la sua seconda “farmacia del futuro”, termine con cui il gruppo ha battezzato il nuovo format che andrà progressivamente a vestire gli esercizi dell’insegna. Il flagship store che per primo aveva indossato il nuovo concept aveva aperto a giugno a Covent Garden, il quartiere londinese della moda e dell’arte; la seconda farmacia (la prima fuori Londra) è invece ubicata a Meadowhall, il più grande centro commerciale di Sheffiled, al quale prende circa 2.500 metri quadrati (a Covent Garden erano 2.800).

 

 

Il nuovo format messo a punto da Boots si ripresenta fedele anche in questo secondo punto vendita, che ripropone la stessa demarcazione tra area salute e area beauty. Nella farmacia, in particolare, vengono confermate le corsie veloci per i clienti che hanno spedito via app la ricetta del medico (promessi tempi massimi di due minuti per la dispensazione) e i “locker”, gli armadietti con serratura a combinazione dove l’assistito può ritirare nel massimo riserbo i prodotti acquistati online.

 

 

Sempre nell’area salute trovano posto anche il corner dell’ottica (Boots Opticians) e dell’audioprotesica (Boots Hearingcare), servizi come lo skin scanning (analisi della pelle) e il test Uti (infezioni del tratto urinario) e infine le salette riservate per la consulenza personalizzata. Nella stessa area – dove la parola salute viene declinata nella sua accezione più estesa – ci si imbatte anche in un reparto wellness dove è possibile acquistare prodotti bio e per il controllo del peso.

 

 

Netta, come si diceva, la soluzione di continuità tra area farmacia e area beauty. Il layout vira nettamente verso il glamour (anche se meno dark rispetto a Covent Garden) e l’attenzione è interamente concentrata sulla shopping experience (l’esperienza di acquisto):  i tradizionali banchi della cosmesi sono sostituiti da “spazi di tendenza” dove trovano posto i brand del momento (più di 300, compresi i marchi privati del gruppo), tanto del comparto beauty quanto dell’area benessere. Il tutto in un approccio olistico al concetto di salute che rappresenta uno dei nuovi orientamenti dell’attuale retail. E che trova espressione anche in un una nuova sensibilità per l’ecosostenibile: anche a Sheffield, infatti, scatta il bando dei sacchetti di plastica (solo carta, neanche sbiancata) e torna il dispenser d’acqua gratuita. «Man mano che trasformiamo i nostri negozi» ha dichiarato Sebastian James, amministratore delegato di Boots Uk e Roi «impareremo ciò che la gente desidera da questo negozio e questo ci aiuterà ad aggiornare il progetto per l’intera rete dei nostri 2.500 negozi».

Recommended Posts