Mercato

Tra i fondatori c’è un imprenditore italiano (con un’esperienza in Uber) e italiani sono i due manager che stanno seguendo il suo atterraggio in Europa, primo scalo l’Italia il prossimo anno. C’è parecchio tricolore in Because Market, start up americana che deve il suo rapido successo (fondata nel 2016, 50 milioni di prodotti venduti) all’idea dalla quale è nata: proporre un marketplace – cioè una piattaforma di e-commerce – per vendere alla vasta e crescente platea degli anziani prodotti per incontinenza a marchio, vitamine e supplementi, dermocosmetici e articoli per l’igiene personale realizzati espressamente per la terza età, analgesici e antinfiammatori per i piccoli dolori, le flogosi o il sonno (anche questi a marchio).

La personalizzazione è la chiave del successo di Because Market: una volta registrati alla piattaforma si riceve a casa un campione gratuito dei prodotti in offerta, tra i quali l’anziano sceglie quello più adatto alle proprie esigenze e alle sue misure (negli Stati Uniti, le taglie dei pannoloni non sono standardizzate). Trovato l’assorbente giusto – nel caso con l’assistenza di un tutorial online assistito – l’invio della fornitura avviene direttamente al domicilio, nelle quantità e nella cadenza desiderata e in un pacco a prova di privacy.

 

 

Il servizio, in effetti, è una delle leve sulle quali la start up – fondata da Alexi Suvacioglu e dall’imprenditore italiano Luca Gualco – ha lavorato con particolare attenzione. E infatti, scrive il Sole 24 Ore, il successo è stato così rapido da farle guadagnare il soprannome di “Amazon degli anziani” e investimenti per 30 milioni di dollari, concessi da diversi fondi tra i quali l’italiano Exor (Fiat Chrysler Automotive). «I baby boomer (cioè i nati tra il ’45 e il ’64, ndr) spendono online più del doppio dei millennial» osserva Suvacioglu «ma sono considerati solo dal 5-10% del marketing. E non è solo un problema di opportunità di vendita che si perdono, è anche una mancanza di attenzione verso le persone anziane».

 

 

Ora i piani di Because Market prevedono l’espansione in Europa a partire dall’Italia, dove la società ha già aperto una sede locale (a Milano) e sta lavorando per proporsi sul mercato nel nuovo anno. E non c’entra il fatto che i due manager cui è stata affidata la guida della sussidiaria europea sono italiani, Patrizio Ambrosetti e Domenico Oliveto, 45 anni, il primo proveniente da We Work e il secondo da Ferrari: il Belpaese ha una popolazione anziana particolarmente numerosa, e come spiega Oliveto al Sole 24 Ore, «le persone che soffrono di incontinenza sono cinque milioni». E’ vero poi che in Italia i pannoloni sono passati dal Ssn, ma – prosegue il manager – «l’erogazione dei servizi varia da Regione a Regione, c’è scarsa qualità dei prodotti e il Ssn non fornisce assorbenti in numero sufficiente. La stima è che su un mercato dell’incontinenza di 660 milioni di euro, solo il 56% viene coperto dal Ssn e il resto è a carico dei privati». Ed è ovviamente su questa fetta che la start up vorrebbe affondare i denti, facendo leva sulle specificità del suo servizio e su accordi con i produttori. “«Il valore aggiunto di Because Market è la community» conclude Ambrosetti «le persone si incontrano, discutono, si scambiano consigli. E contattano il nostro customer care per dare suggerimenti. Insomma un enorme focus group vivente che consente di migliorare continuamente i prodotti».

Recommended Posts