Post sponsorizzato

L’aumento costante del numero degli animali d’affezione nelle famiglie italiane ha comportato, negli ultimi anni, una crescente attenzione alla salute e al benessere animale, portando alla luce nuove esigenze. Oggi gli animali sono considerati parte integrante di un sistema, insieme agli esseri umani e all’ambiente, e la loro salute è sempre più vista nell’ottica di un benessere comune.

Se ne è parlato al convegno “La veterinaria in farmacia e la Farmacia PetFerenziale” organizzato il 13 aprile nell’ambito di Cosmofarma Exhibition. Come evidenziato dall’intervento di Filippo Boschetti, di Iqvia, il mercato della veterinaria in farmacia vale quasi 340 milioni di euro e registra nel 2018 una crescita del 6,8%, superiore agli altri comparti. Paolo Sani, amministratore delegato di Msd Animal Health, dopo aver introdotto i dati del rapporto Assalco-Zoomark che posiziona l’italia al primo posto per numero di animali domestici e al terzo tra i paesi più “pet-friendly”, ha presentato il progetto Farmacia PetFerenziale.

L’operazione nasce dalla consapevolezza del valore che un un approccio consulenziale dei professionisti della salute, il medico veterinario in primis e il farmacista, assume per promuovere l’impiego corretto del medicinale veterinario anche in ambito domestico e per mitigare, quindi, i rischi del fai-da-te terapeutico. Il farmacista viene accompagnato nella gestione del reparto dedicato alla veterinaria, ricevendo un supporto completo: professionale, gestionale e manageriale, con informazioni, materiali, consulenza e corsi dedicati. Un percorso di formazione pensato per portare ogni farmacia a diventare punto di riferimento qualificato per i proprietari di cani e gatti. Fondamentale, per raggiungere questo obiettivo, la collaborazione con il referente principale per la salute degli animali: il medico veterinario. La forte connessione tra benessere animale e benessere dell’uomo fa sì che le scelte informate e consapevoli, frutto dell’attività sinergica di questi professionisti, abbiano un impatto positivo su tutto l’ecosistema circostante.

Il convegno si è concluso con la presentazione di esempi positivi della collaborazione tra farmacista e medico veterinario sul territorio, con interventi di Marco Melosi, presidente Anmvi, di Giampiero Toselli, segretario di Federfarma Milano, di Annarosa Racca, presidente di Federfarma Milano e Lombardia e di Antonio Vitali, direzione generale Sanità Unità Organizzativa Veterinaria Regione Lombardia.

«La spesa media dedicata alla salute degli animali è in aumento nel nostro paese» spiega Simona Viola, business unit director Gellini Companion Animals – Msd Animal Health «i pet, infatti, sono a tutti gli effetti membri della famiglia con cui condividere un rapporto reciprocamente vantaggioso: gli uni fanno del bene agli altri e, soprattutto, se loro sono sani anche noi “umani” siamo più felici. Tuttavia, secondo le nostre ricerche di mercato, la maggioranza dei “pet parents” è disinformata e confusa, e spesso recupera le informazioni circa la salute del proprio animale su internet o con il passaparola, senza verificarne le fonti. Per questo, è fondamentale che la farmacia sia dotata di personale informato e consulenziale, in grado di presentare ai proprietari di animali tutte le valide opportunità che il mercato offre, indipendentemente dal ritorno economico. Per noi di Msd Animal Health, questa è una vera e propria missione: vogliamo essere l’azienda della corretta informazione al fianco dei nostri partner e dei clienti finali».

Di qui il concetto di “vendita consulenziale” e la volontà di fornire informazioni in maniera oggettiva, eticamente corretta e secondo le regole del mercato. «Siamo assolutamente consapevoli del valore che ricopre l’approccio consulenziale nella promozione dell’impiego corretto del medicinale veterinario anche in ambito domestico e nel mitigare i rischi del fai-da-te terapeutico» avverte Simona Viola «non dimentichiamo che la forte connessione tra benessere animale e benessere dell’uomo fa sì che le scelte informate e consapevoli abbiano un impatto positivo su tutto l’ecosistema circostante, e quindi anche sulla salute di noi “umani”, nel rispetto del concetto di One Health. La nostra visione di vendita consulenziale comprende anche corsi di formazione sui temi della salute animale. Per questo motivo siamo disponibili a qualsiasi iniziativa propedeutica a migliorare il livello di informazione a supporto del cliente finale, finalizzata al benessere del suo “animale”, ormai parte integrante della famiglia».

Recent Posts