In Mercato

Rete e aggregazione sono le due parole che oggi si ripetono più spesso quando si parla di futuro della farmacia e le aziende che ai farmacisti titolari forniscono servizi si adeguano al nuovo corso. E’ il caso di Cgm, che in Italia detiene il 56% del mercato dei gestionali per le farmacie: si rivolge infatti a network, gruppi di acquisto e circuiti in franchising l’ultimo prodotto del gruppo eurotedesco, Cgm E-Pharmanet.

In sintesi, si tratta di una piattaforma software che offre in un’unica soluzione un pacchetto integrato di strumenti rivolti alla gestione centralizzata delle attività di rete. «Sul lato front-office» spiega a Pharmacy Scanner Luigi Zuccheri, Team leader sales distributors and groups «Questa nostra nuova soluzione lavora per supportare l’attività di vendita grazie all’integrazione con il nostro gestionale più noto, Wingesfar, oppure in alternativa con una versione più light e altrettanto conosciuta, Avatre».

Sul lato back-office, invece, la piattaforma consente la gestione di tutte le funzioni che in una rete potrebbero essere centralizzate: pricing, offerte, couponing, ordini, stock management, business intelligence, statistiche eccetera. Attività che possono essere governate in remoto dalla sede centrale sia in modo esclusivo, sia in compartecipazione con i singoli punti vendita (cui può essere lasciata una certa quota di autonomia decisionale). «Per l’architettura ci siamo affidati a Microsoft Dynamics Navision» prosegue Zuccheri «un software per la gestione delle risorse rivolto alle piccole e medie imprese che si distingue per flessibilità e adattabilità. E assicura l’integrazione immediata tra front e back-office».

Già disponibile sul mercato nella sua release 1.0, Cgm E-Pharmanet risponde alle esigenze tanto delle grandi quanto delle piccole aggregazioni. «Possono essere reti di 15 farmacie od oltre » conferma Zuccheri «la piattaforma, infatti, non è un ambiente chiuso ma può crescere assieme al network, in virtù di un sistema di licensing per singola utenza che consente di acquistare e aggiungere di volta in volta nuove licenze».

 

 

Recommended Posts